Intel Xeon 5600 Series, i processori per i Data Center

Pubblicato il: 17/03/2010
Autore: Redazione ChannelCity

Intel ha presentato Xeon 5600 series, un processore a 32 nm con gate metallici ad alta costante k (high-k) di seconda generazione, oltre ad una serie di nuovi prodotti.

Intel ha introdotto sul mercato il processore Intel Xeon 5600 series. Il nuovo processore  include due nuove caratteristiche per la sicurezza, Intel Advanced Encryption Standard New Instruction (Intel AES-NI) e Intel Trusted Execution (Intel TXT), che velocizzano le prestazioni delle operazioni di crittografia e decrittografia per aumentare la sicurezza delle transazioni e degli ambienti virtualizzati, mettendo a disposizione dei data center una base più solida per la protezione degli ambienti cloud.
Si tratta inoltre dei primi chip per server e workstation basati sulla tecnologia di processo a 32 nanometri (nm), che utilizzando i transistor Intel con gate metallici ad alta costante k (high-k) di seconda generazione permettono un incremento della velocità e una riduzione del consumo energetico.
Il processore Intel Xeon 5600 series supporta fino a sei core per processore e offre prestazioni fino al 60% più elevate rispetto al processore precedente Intel Xeon 5500 series a 45 nm. Inoltre, nei data center è possibile sostituire 15 server basati su processori single-core con un unico nuovo sistema e ottenere un ritorno sull'investimento in 5 mesi.
I data center possono inoltre trarre vantaggio dall'efficienza energetica del processore Xeon 5600 series. Un server a 2 socket basato sul nuovo processore Intel Xeon L5640 a basso voltaggio è in grado di offrire le stesse prestazioni di un server basato sui processori Intel Xeon della precedente generazione, ma con un consumo energetico della piattaforma fino al 30% inferiore.
Tecnologie come Intel Turbo Boost, Intel Hyper-Threading e l'ultima versione di Intel Virtualization (VT) si adattano ai requisiti prestazionali degli utenti, ottimizzano il multitasking e aumentano l'affidabilità e la gestibilitá degli ambienti IT consolidati.
La versione quad-core del processore Xeon 5600 series, ottimizzata per la frequenza, opera a 3,46 GHz con un TDP di 130 watt, mentre la versione a sei core raggiunge i 3,33 GHz con un TDP di 130 watt. Le versioni evolute a sei core opereranno a 2,93 GHz con un TDP di 95 watt, mentre il processore quad-core standard raggiungerà i 2,66 GHz a 80 watt.
Le versioni a basso consumo del chip saranno caratterizzate da TDP di appena 60 W e 40 W e saranno dotate rispettivamente di sei e quattro core.
Intel ha inoltre annunciato la disponibilità del processore Intel Xeon L3406 Series. Destinato al segmento dei micro server monoprocessore, questo processore, con un TDP di soli 30W, rappresenta una soluzione particolarmente adatta ad ambienti con fattori di forma ad alta densità e requisiti energetici rigorosi.
Oltre ai processori di fascia enterprise, Intel ha lanciato tre processori specifici per il segmento embedded, tra cui i primi processori a sei core, Intel Xeon E5645 e L5638, e le versioni quad-core L5618 e E5620.
Questi processori, con un supporto del ciclo di vita di 7 anni, sono progettati per gli ambienti con vincoli termici e per quelli dedicati alle comunicazioni, e consentiranno un trasferimento più rapido ed efficiente delle applicazioni tra dispositivi connessi alla rete.
Il prezzo dei processori Intel Xeon serie 5600 varia da 387 a 1.663 dollari USA in lotti da 1.000 unità. I processori embedded E5645, L5638 e L5618 sono disponibili rispettivamente al prezzo di 958, 958 e 530 dollari in lotti da 1.000 unità.
Per facilitare la transizione dei rivenditori verso questa nuova serie di processori, tutte le schede madri e i sistemi Intel per server che supportano il processore Intel Xeon 5500 series della generazione precedenti sono compatibili anche con il processore Intel Xeon 5600 series.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social