Digitale Terrestre, tutto pronto in Lombardia

Pubblicato il: 18/05/2010
Autore: Redazione ChannelCity

Da oggi in Lomardia si potranno vedere i programmi di Raidue e Retequattro solamente sul digitale terrestre. Coinvolte nello switch over anche alcune aree del Piemonte e dell'Emilia Romagna.

Finalmente a partire da oggi anche i cittadini lombardi potranno incominciare a provare la nuova tecnologia digitale. Infatti Raidue e Retequattro da oggi in Lombardia sono visibili solo utilizzando un decoder digitale terrestre o un televisore con decoder incorporato.
Dopo Sardegna, che iniziò nel 2008, Valle d'Aosta, Trentino Alto Adige, Piemonte occidentale, Lazio e Campania, tocca quindi alle 11 province della Lombardia, del Piemonte orientale (Novara, Vercelli, Asti, Alessandria, Biella, Verbania) e di Piacenza e Parma.
Le due reti televisive precedono gli altri canali Tv, che passeranno a questa tecnologia in un secondo momento: si inizia infatti con lo switch over, in seguito, tra il 15 settembre e il 20 ottobre avrà luogo lo switch off, con l'interruzione definitiva di tutti i segnali analogici.
I vecchi televisori, se non dotati di decoder, non potranno quindi più trasmettere i due canali: attraverso questa misura si incentivano i cittadini a dotarsi di un decoder, fondamentale per quando il digitale terrestre diverrà il solo sistema per guardare la televisione.
Per agevolare questa importante fase di transizione, il Ministero delle Comunicazioni ha realizzato una serie di iniziative di natura organizzativa, finanziaria e di comunicazione, predisponendo un programma di interventi favore dei cittadini. 
In primo luogo è stato disposto il contributo statale, dell'importo di 50 Euro, per l'acquisto di un decoder digitale interattivo, rivolto ai cittadini in regola con l'abbonamento alla Rai, con reddito pari o inferiore a 10.000 Euro e di età pari o superiore a 65 anni.
Inoltre è già attivo un call center (numero verde 800.022.000 attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle 20.00) che fornisce ogni informazione in merito al passaggio al digitale, incluse le procedure di sintonizzazione dei decoder. 
Tutte le informazioni, con l'elenco dei modelli di apparecchi testati  sono altresì disponibili sul sito www.decoder.comunicazioni.it.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social