Windows Phone 7 fa pace con i Mac

Pubblicato il: 13/10/2010
Andrea Sala

Con Windows Phone 7 Microsoft introduce anche il supporto nativo per ambienti Mac, garantendo una più semplice sincronizzazione: in arrivo entro la fine di quest'anno.

I device mobili con i sistemi operativi Microsoft non sono mai stati semplici da sincronizzare con i Mac né sono mai esistiti tool appositi prodotti da Redmond. Ci si è sempre dovuti affidare a strumenti di terze parti, con i conseguenti problemi di compatibilità che ne derivano.
Con Windows Phone 7, però, il colosso americano intende cambiare questo scenario con un'applicazione OS X nativa che permetterà la sincronizzazione fra un Mac e il proprio smartphone WP7-based.
Il tool non è ancora disponibile ma Microsoft ne ha promesso il rilascio entro la fine dell'anno, verosimilmente prima che lo shopping natalizio entri nel vivo.
Sicuramente Redmond non sarà stata felice di piegarsi alle macchine con la mela, ma che alternative ci sono? iOS è in vantaggio di 3 anni rispetto a Windows Phone 7 e Microsoft intende convincere gli utenti ad abbandonare i loro iPhone e iPad per il suo nuovo sistema operativo. E questo si traduce nel rivolgersi "direttamente" agli utenti Mac, aprendo le porte alla sincronizzazione con Apple OS X.
Microsoft vuole che gli utenti cambino idea e chi necessita di una buona ragione per farlo non è, per definizione, amico del brand Windows.

Categorie: Notizie

Tag:

Area Social