iPad 2, Steve Jobs: Apple non ha dormito sugli allori

Pubblicato il: 04/03/2011
Paolo Frigerio

"Ho lavorato molto a questo dispositivo, quindi non avevo la minima intenzione di perdere questa occasione", sono state le prime parole di Steve Jobs. Introducendo il nuovo iPad 2, Jobs non ha mancato di lanciare alcune frecciatine ai competitor: "sarà l'anno delle imitazioni? Penso che se non avessimo fatto nulla, forse... ma non abbiamo dormito sugli allori".

Uno Steve Jobs magro, ma tutto sommato meno peggio di quello che ci poteva aspettare dopo tutte le illazioni sul suo stato di salute, ha introdotto alla platea del Yerba Buena Center di San Francisco la seconda generazione della "tavoletta" iPad.
Una versione del tablet più sottile e meno pesante, con un processore più veloce e con l'integrazione della doppia fotocamera.
La presenza di Steve Jobs come presentatore del keynote è stata di certo una sorpresa. Non a caso il pubblico in platea ha celebrato Jobs con una standing ovation.
"Ho lavorato molto a questo dispositivo, quindi non avevo la minima intenzione di perdere questa occasione", sono state le sue prime parole dal palco.
Introducendo il nuovo iPad 2, Jobs non ha mancato di lanciare alcune frecciatine ai competitor: "sarà l'anno delle imitazioni? Penso che se non avessimo fatto nulla, forse... ma non abbiamo dormito sugli allori".

ipad-2-steve-jobs-apple-non-ha-dormito-sugli-allor-1.jpg
La frase sul megaschermo alle spalle del CEO sottolinea come il nuovo processore dual-core A5 provveda ad iPad 2 il doppio in termini di prestazioni e una elaborazione grafica circa 9 volte più veloce rispetto al predecessore.
Il nuovo tablet inoltre integra una doppia fotocamera, frontale e posteriore, e, proprio come in iPhone 4, è garantito il supporto a FaceTime.
Il cambiamento più sostanziale che ha introdotto iPad 2 riguarda peso e dimensioni. Il nuovo dispositivo è spesso 8,8 millimetri, molto meno rispetto ai 13,4 del modello precedente.

ipad-2-2.jpg
Nel nuovo dispositivo Apple però mancano ancora molte funzionalità, quelle che i principali concorrenti dell'azienda statunitense hanno già apportato ai loro modelli di punta. iPad 2 non ha uno slot integrato per schede di memoria e nemmeno una porta USB. Inoltre non è previsto il supporto a Flash di Adobe.
Nonostante queste mancanze, iPad 2 costituirà sicuramente una nuova sfida per tutti qui vendor che stanno entrando in questo nuovo segmento di mercato come Samsung, Dell, HP, Motorola e Acer.

Categorie: Notizie

Tag:

Area Social