Epson WorkForce Pro WF-C579RDTWF (TEST PRODOTTO)

Pubblicato il: 19/02/2019
Ernesto Sagramoso

Un multifunzione 4-in-1 caratterizzato da performance elevate e costi di gestione estremamente contenuti. E' anche in grado di colloquiare direttamente con i dispositivi mobili e anche con connessioni in Cloud.

Il numero di multifunzione in commercio è veramente elevato, si parte infatti dalle soluzioni economiche destinate al mercato SoHo per arrivare a quelle velocissime per l’enterprise. Quando si cerca invece una soluzione business dall'efficace autonomia e dal basso costo copia la scelta si restringe a pochi modelli, primo tra tutti Epson WF-C579RDTWF.
epson wf c579rdtwf
Questo multifunzione a tecnologia Inkjet, della famiglia Replaceable Ink Pack System, può essere infatti considerato come l’evoluzione in ambito business della rivoluzionaria linea Ecotank presentata dall’azienda giapponese qualche anno fa. Si tratta di un 4-in-1 caratterizzato da performance elevate e costi di gestione estremamente contenuti. Inoltre è in grado di colloquiare direttamente anche con i dispositivi mobili e in  Cloud.

Alziamo il sipario sulla Epson WorkForce Pro WF-C579RDTWF

L’estetica ricalca quella dei classici multifunzione professionali EPSON, con lo chassis contenente la meccanica sovrastato dal modulo scanner. Il pannello di controllo, basato su un touchscreen a colori da 10,9 cm di diagonale, è montato su un comodo supporto ruotabile ed è affiancato da alcuni pulsanti speciali compreso un tastierino che facilita la digitalizzazione di dati come i numeri di fax.
pannelloSul lato sinistro è presente un piccolo vano con l’interfaccia USB che consente di sfruttare una chiavetta o un disco esterno come dispositivo di storage. Le interfacce di collegamento sono situate sul retro del prodotto e comprendono la classica USB, una Gigabit Ethernet e quelle telefoniche. Internamente è disponibile inoltre un controller wireless compatibile 802.11b/g/n che può essere sfruttato anche nella modalità Wi-Fi Direct.
La stampante può quindi essere collegata a un singolo computer oppure condivisa in rete. Una delle caratteristiche più interessanti di questa periferica è la gestione della carta. E' presente infatti un cassetto da 250 fogli, un secondo da 500 e un alimentatore posteriore da 80 unità. In opzione è disponibile un terzo cassetto da 500 fogli che porta a ben 1.330 l’autonomia della stampante. Per aiutare l’utente nel caso di mancanza di carta o al sopraggiungere di un inceppamento, ciascun contenitore è identificato con una lettera che viene evidenziata nei messaggi che compaiono sul touchscreen.


WorkForce Pro WF-C579RDTWF, TESTINE PRECISIONCORE E INCHIOSTRI DI ULTIMA GENERAZIONE

Le stampanti a getto d’inchiostro adottano due diverse tecnologie, quella denominata bubble jet che sfrutta il calore e quella piezoelettrica basata sul principio fisico secondo il quale un cristallo vibra quando viene sollecitato da una tensione elettrica.
Questo modello sfrutta la seconda, che ha il vantaggio di consentire una elevata velocità di stampa e l’utilizzo di inchiostri che non devono sopportare temperature elevate. Il WF-C579RDTWF monta le testine PrecisionCore, frutto di importanti investimenti in ricerca e sviluppo, in grado di vibrare circa 50.000 volte al secondo. L'elemento di rilascio dell'inchiostro permette di utilizzare liquidi con concentrazioni più alte di coloranti e leganti rispetto ai sistemi a processo termico e di stampare su una gamma più ampia di media. Gli ugelli, dal diametro di circa 20 micron, hanno una densità tripla rispetto alle tradizionali testine Epson e generano gocce d’inchiostro da 3,8 picolitri. Ciascuna testina è poi dotata di ben 800 ugelli. Grazie alla precisione del meccanismo di avanzamento carta, questo multifunzione offre una risoluzione massima di ben 4.800 x 1.200 dpi che consente di realizzare anche fotografie in alta definizione. Sfruttando poi la tecnologia Variable-sized Droplet è possibile modulare le dimensioni delle gocce per riprodurre caratteri estremamente definiti e immagini molto dettagliate.
inchiostroQuesto modello adotta delle sacche d’inchiostro molto capienti
Per quanto riguarda la velocità, a differenza delle laser, nelle ink-jet dipende sensibilmente dal tipo di documento da stampare. Per questa ragione Epson certifica 24 pagine al minuto sia in monocromatico che a colori basandosi sullo standard ISO/IEC 24734. Questo valore passa a 34 ppm in qualità bozza. Il numero di copie mensili consigliato varia dalle 400 alle 4.500, valore più che sufficiente per un gruppo di lavoro o una piccola azienda. Molto basso il tempo di uscita della prima pagina che si attesta a 4,8 secondi in nero e 5,3 secondi a colori.
Come in tutti i multifunzione di fascia alta, lo scanner adotta un doppio sensore CIS (Contact Image Sensor) in grado di leggere in una sola passata una pagina in fronte/retro. Questa soluzione da un lato velocizza il lavoro e dall’altro evita il problema degli inceppamenti con media sottili o patinati. La risoluzione ottica si attesta sui 1.200 x 2.400 dpi anche utilizzando l’ADF, con una profondità di colore esterna di 24 bit (16,8 milioni di colori o 256 tonalità di grigio). La velocità di scansione dichiarata a 200 dpi è molto buona, utilizzando infatti il piano fisso si impiegano 5 secondi per leggere una pagina anche a colori. Con l’ADF si raggiungono le 30 immagini al minuto, valore che raddoppia in modalità duplex.
Molto comodo, se non indispensabile per un ambiente d’ufficio, l’alimentatore automatico di documenti che può contenere fino a 50 originali e che può essere utilizzato anche per le fotocopie. Il fax si basa su un modem da 33.600 bps ed è in grado di lavorare anche a colori. Possiede la maggior parte delle funzionalità presenti nei modelli stand alone di fascia alta come la correzione degli errori, la rubrica con duecento posizioni e una memoria che può contenere fino a 550 pagine. Tra le altre caratteristiche ricordiamo la possibilità di lavorare tramite PC, di inviare fax tramite e-mail e l’Auto Redial. Anche la sezione copia non fa rimpiangere i modelli dedicati, con una velocità di 22 ipm a colori, una risoluzione di 600x1.200 dpi e lo zoom da 25-400%.

EPSON WorkForce Pro WF-C579RDTWF: COME UTILIZZARLA AL MEGLIO

Attivare il multifunzione WF-C579RDTWF è molto semplice, basta infatti seguire i passi riportati nella Guida Rapida. Il collegamento con il computer può essere effettuato tramite la porta USB oppure sfruttando l’interfaccia di rete WiFi o cablata. In quest’ultimo caso basta connettere il cavo al router e attendere che quest’ultimo assegni l’indirizzo IP, mentre con la soluzione senza filo bisogna associare la periferica alla rete wireless sfruttando il pannello di controllo per selezionare l’SSID e digitare la relativa password (è disponibile anche la funzione WPS).
A questo punto si deve attivare l’utility di setup contenuta nel CD in dotazione, utility che installa non solo i driver di stampa e scansione ma anche alcune interessanti utility come Epson Scan 2 e Document Capture Pro.
epson driverIl driver consente di stampare anche i documenti riservati Molto comoda l’utility per gestire i fax da computer

epson captureCapture Pro consente di automatizzare le operazioni di scansioneEntrambi consentono di digitalizzare un documento o un’immagine ma differiscono per il modus operanti. Scan 2 è molto semplice ma richiede di impostare ogni volta i parametri desiderati mentre Document Capture Pro si basa su dei Processi configurabili dall’utente che eseguono automaticamente operazioni predefinite. In dotazione viene poi fornita un’utility per la gestione della sezione fax dal computer, soluzione molto comoda poiché da un lato evita di sprecare carta e dall’altro permette di archiviare in formato elettronico i documenti ricevuti.
epson faxIn dotazione viene fornita anche un’utility per la gestione della sezione fax dal computer
Questo modello può essere inoltre integrato con PaperCut MF, Print Admin e Device Admin. Il primo è un applicativo che consente di gestire facilmente più dispositivi riducendo i costi di stampa. Tra i vantaggi offerti ricordiamo la possibilità di controllare il numero di pagine realizzate dai singoli utenti o dai gruppi, di creare report di utilizzo e di stampare da dispositivi mobile. Print Admin e Device Admin sono utili per monitorare l’utilizzo della periferica e controllare, analizzare e gestire l’intero parco stampanti Epson presente in rete.
epson connectTramite il servizio Epson Connect è possibile stampare con un dispositivo mobile, riversare il documento digitalizzato in Cloud (sono supportati servizi come Box, Dropbox, Evernote, Google Drive o Microsoft OneDrive) oppure stampare automaticamente i file inviati all'indirizzo e-mail associato alla stampante.
Sono inoltre presenti tutte le funzioni necessarie per un utilizzo condiviso come la richiesta di autenticazione per l’accesso al pannello di controllo, la stampa previa digitazione di un PIN, la possibilità di definire per ciascun utente le funzioni che può utilizzare e le cartelle su cui memorizzare le scansioni. L’amministratore IT può inoltre predisporre l’invio di una mail al sopraggiungere di determinate situazioni come i livelli troppo bassi degli inchiostri, la mancanza di carta o un guasto della rete.

Epson WorkForce Pro WF-C579RDTWF: Conclusioni

Epson WF-C579RDTWF offre caratteristiche molto interessanti, che lo rendono la scelta giusta per una PMI che preferisce una soluzione centralizzata oppure per un dealer che propone un servizio a costo copia stampata. Si tratta infatti di una periferica dotata di un’elevata velocità di stampa, un’ottima flessibilità e un’ampia autonomia. Da sottolineare poi il costo copia estremamente contenuto.

PRO
  • Basso costo copia
  • Doppio cassetto carta
  • Ampio touchscreen
  • Ottime prestazioni
CONTRO
  • Sacche non standard di serie


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Area Social