SonicWall punta dritta all’enterprise

Pubblicato il: 03/07/2019
Claudia Rossi

Il vendor, che oggi si propone sul mercato come security solution provider a tutto tondo, punta ad aumentare la visibilità del brand nella fascia alta del mercato, da servire con un canale pronto a fare leva su un’offerta dalle caratteristiche tecnologiche uniche

Attiva da oltre 27 anni nella difesa di grandi, medie e piccole aziende, SonicWall offre soluzioni di network security in grado di contrastare in real time qualsiasi tecnica d’attacco. A garantirlo è la tecnologia proprietaria RTDMI (Real-Time Deep Memory Inspection), capace di ispezionare la memoria in esecuzione e neutralizzare le minacce in meno di 100 nanosecondi. “Lo scenario attuale richiede nuovi strumenti di difesa, in grado di analizzare in tempo reale i dati disponibili e bloccare i possibili attacchi automaticamente” chiarisce Robert VanKirk, SVP & Chief Revenue Officer di SonicWall, pronto a sottolineare come la tecnologia RTDMI rappresenti per il vendor un differenziale importante sul mercato, “un sistema molto più efficiente delle tradizionali sandbox offerte da altri fornitori tecnologici non solo per l’accuratezza, ma anche per la velocità di rilevamento e la capacità di risposta all’attacco” aggiunge Luis Fisas, Director South Europe di SonicWall.

Il brand, che fino a tre anni fa apparteneva a Dell, vuole oggi essere riconosciuto dal mercato come security solution provider a tutto tondo, capace di mettere a disposizione un’offerta molto più ampia e articolata rispetto ai soli firewall. “Accanto a queste componenti di sicurezza perimetrale, che hanno fatto sicuramente la nostra storia, oggi vantiamo molte altre soluzioni in ambito secure wireless, remote access e di cloud, endpoint ed email security” afferma VanKirk, ricordando come negli ultimi due anni SonicWall abbia lanciato addirittura 54 nuovi prodotti, andando a comporre un portfolio in grado di indirizzare le esigenze non solo delle piccole e medie aziende, ma anche dell’enterprise.
sonicwall logo 2Ed è proprio in questo segmento che il vendor punta a crescere nei prossimi anni, facendo leva su un ecosistema più esteso di canale. “Vogliamo aumentare la nostra visibilità, investendo su operatori pronti a sfruttare le caratteristiche uniche della nostra offerta: dalla facilità di gestione all’omogeneità dei diversi ambienti, fino ai suoi aspetti tecnologici più innovativi” chiarisce Fabrizio Cirillo, Terriory Sales Manager di SonicWall Italia, che sottolinea la politica commerciale 100% indiretta del vendor e la sua vocazione altamente formativa nei confronti del canale. Una formazione erogata attraverso una molteplicità di corsi tenuti tutti i mesi in modalità gratuita.
“In Italia e nel sud Europa vediamo grandi opportunità di business per SonicWall e i suoi partner. Per questo stiamo investendo in un progressivo ampliamento dell’ecosistema, cercando anche tra gli operatori che fino ad oggi non si sono strettamente occupati di networking” conclude VanKirk, precisando come i distributori Alias, Attiva e Tech Data rappresentino tre alleati strategici in questa attività di ricerca.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Vendor

Tag: sonicwall

Area Social