PC, Intel alza le stime sul mercato dei processori

Pubblicato il: 23/06/2014
Autore: redazione ChannelCity

Il mercato del PC sta andando meglio del previsto e Intel ha alzato le stime sugli utili del secondo trimestre e di tutto il 2014.

Il mercato del PC sta andando meglio del previsto e Intel ha alzato le stime sugli utili del secondo trimestre e di tutto il 2014. Il venir meno degli aggiornamenti di Microsoft per Window XP sembra avere influenzato positivamente l’andamento delle vendite. Le imprese sono tornate a investire, affermano gli analisti, e i tablet, per quanto costituiscano un fattore di differenziazione e diversificazione, non potranno mai sostituire gran parte dei PC oggi in utilizzo. Un’affermazione coerente con quanto detto recentemente da Meg Whitman, Ceo di HP, secondo la quale la produttività di un tablet non è comparabile a quella di un PC (Il fatturato del personal systems group di HP dell’ultimo quarte è aumentato del 7%). Sulla stessa lunghezza d’onda l’opinione di Dell che afferma che nonostante i cambiementi profondi avvenuti all’interno del settore il PC rimane il dispositivo primario del workplace aziendale. 
Tuttavia la fase di assestamento del PC non è ancora conclusa. IDC prevede che nel corso dell’anno il mercato possa conoscere un ulteriore contrazione con un calo delle vendite prossimo al 6%. Probabilmente sarà il 2015 l’anno in cui è si assisterà auna inversione di rotta e un una nuova crescita del mercato. Questo è per esempio quanto afferma Gartner. 
Il fenomeno del tablet, affermano in IDC, è prevalentemente associato alla dimensione consumer. A confermare questa tendenza i dati del 2013: sul totale delle vendite tablet solo l’11% è associato al comparto business. Per il 2014 IDC prevede che le vendite complessive di tablet possano aumentare del 12% in forte calo rispetto al +52% conseguito nel corso del 2013.

Categorie: Attualità

Tag: Analisi

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota