googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

L'Open Source trasforma il Data Center

Il data center software-defined, una prospettiva di lungo termine, ha le sue fondamenta su iniziative open-source come la nuova alleanza Red Hat-Huawei.

Tecnologie & Trend
L’open-source è la più significativa leva del cambiamento che si è andato configurando nell’ultimo ventennio dell’Information Technology, a livello infrastrutturale e di middleware. Linux innanzitutto, così come tutto quello che è stato elaborato nei cantieri dell’Apache Software Foundation. Collaborazione pubblica, aperta e condivisa, il mondo dell’open source ha dimostrato di funzionare. 
L’infrastruttura server di internet e cloud provider è Linux based e gran parte del software di gestione e monitoraggio deriva da ambienti open source. Il data center software defined, una prospettiva di lungo termine, poggia le sue fondamenta su iniziative open-source. L’architettura open cloud basata su OpenStack, un progetto Infrastructure as a service basato open source rilasciato sotto licenza Apache e gestito dall’OpenStack Foundation cui aderiscono oltre 150 società è uno degli ingredienti su cui si stanno convergendo investimenti da parte di tutti gli operatori che dispongono di grandi infrastrutture per erogare propri servizi. 
Il passaggio da un mondo plasmato da investimenti pregressi a nuove infrastrutture open-source porta con sé il principio essenziale dell’innovazione: maggiore produttività. Tradotto in termini più terra terra, riduzione dei costi, ovvero risparmi
Le telecom companies in primis, stanno guardando alle potenzialità open source. Aziende come AT&T, the major big spender in the telco world, renderà disponibili ingenti somme per aggiornare le proprie infrastrutture di networking e open source e OpenStack. Elementi, tutti questi, che si riveleranno determinanti nell’orientare investimenti futuri.
Ne sono ben consapevoli i vendor, soprattutto coloro che non hanno nulla da perdere nel recidere i legami con la vecchia tecnologia. Un esempio? L’alleanza tra Red Hat e Huawei. L’obiettivo? Potere offrire intelligenza OpenStack nella tecnologia di networking di nuova generazione. Siamo ancora all’inizio delle trasformazione software defined dei data center e delle infrastrutture internet. Ma diamo tempo al tempo, il presente già prefigura possibili future evoluzioni basate su tecnologia di derivazione open-source.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Come costruire un’azienda sicura? La guida definitiva nel cuore della ripartenza

Speciale

Cybersecurity 2020, la sicurezza dei dati si estende allo smart working

Speciale

Security digital tour, come costruire una "nuova" sicurezza a prova di "nuova" normalità

Speciale

World Backup Day 2020

Speciale

Un approccio sostenibile per il benessere del pianeta

Calendario Tutto

Ago 25
Bitdefender TECH Tuesday #4 Quick Summer Session: Integrated Solutions – Q2 2020 Features
Set 09
SSL-VPN - Strumenti di configurazione avanzati
Set 11
Zyxel Discovery: la panoramica su Soluzioni e Programma di Canale
Set 15
Certificazione DCSA di DataCore
Set 15
Webinar Kaspersky - La protezione Endpoint: scoprite l'efficacia e i vantaggi della nostra soluzione dal livello “ Select” al più esteso “Advanced”
Set 16
Certificazione DCSA di DataCore - parte 2
Set 16
La soluzione Fortinet alla gestione degli eventi e delle informazioni sulla sicurezza
Set 16
Come costruire un’azienda sicura? La guida definitiva nel cuore della ripartenza
Set 17
Webinar Kaspersky - Il valore aggiunto dei Managed Service Provider (MSP) in un mercato in continua evoluzion

Magazine Tutti i numeri

ChannelCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche