Tech Data, il distributore 2.0 inaugura il laboratorio di innovazione HPE per abilitare la trasformazione digitale

Pubblicato il: 10/01/2018
Barbara Torresani

Aperto il 19esimo HPE innovation Lab nella sede del distributore a San Giuliano Milanese. Un luogo di condivisione e collaborazione tra distributore e rivenditori per conoscere e toccare con mano le tecnologie HPE e proporle ai clienti. Già a disposizione le tecnologie Simplivity, Nimble e Aruba. Tra le novità anche HPE InfoSight

Un 2017 denso di novità quello di Tech Data a partire dal completamento dell’operazione Avnet TS la scorsa estate, all’apertura della sede a Lecce i primi di settembre fino all’inaugurazione dell’HPE Innovation Lab lo scorso dicembre. Tutte mosse propedeutiche a creare il ‘distributore 2.0’, che ha fatto proprie le nuove istanze di trasformazione del mercato e che oggi si sente pronto ad abbracciare le sfide della nuova Era Digitale.
Una trasformazione che ha toccato anche HPE, un’azienda tornata alla origini tecnologiche circa due anni fa quando è avvenuta la ‘separation da HP Inc,, e più recentemente da attività che non riteneva più ‘core’ per dedicarsi solo e unicamente alla tecnologia che oggi ruota intorno ai pilastri portanti dell’ IT ibrido, dell’Intelligent Edge e dei servizi tecnologici a corredo. Se vogliamo, due realtà in forte evoluzione oggi allineate sinergicamente in un progetto comune tutto italiano per abilitare la trasformazione digitale nelle aziende clienti.

<iframe class="embed-responsive-item" width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/1mmItG9sMY4?rel=0&controls=1&showinfo=0" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

Il progetto in questione che le accomuna è quello dell’HPE Innovation Lab lanciato appunto da HPE nel 2017 per portare la tecnologia a chilometro zero a casa dei partner vicino ai clienti. Un progetto ambizioso, voluto fortemente da Paolo Delgrosso, Channel & Alliance Sales Director, Hewelett Packard Enterprise Italia e dal suo team, che, dopo l’apertura di 15 Innolab nelle sedi dei principali partner che per primi hanno creduto nel progetto ha visto l’apertura dei laboratorio di innovazione dai distributori, tra cui spicca quello di Tech Data. L’inaugurazione dell’HPE Innovation Lab di Tech Data lo scorso dicembre nella sede a San Giuliano Milanese ha chiamato a raccolta decine di partner giunti a conoscere e a toccare con mano la novità del distributore in abbinata con il vendor.
baggio
Ed è Vincenzo Baggio, VP e Managing Director, Tech Data Italia ad aprire la giornata e a salutare i numerosi partner giunti all’evento: “Non c’è stato mai stato un momento migliore per lavorare insieme a Tech Data e oggi  l’inaugurazione dell’HPE Innovation Lab ne è la dimostrazione. Vogliamo portare l’HPE Innovation Lab dove lavorate insieme ai vostri end user cercando di  fare enablement. In Tech Data quest’anno abbiamo integrato Avnet TS, la cui operazione si è completata nel corso dell’estate e quindi oggi possiamo mettervi a disposizione competenze, persone, risorse e mezzi e vogliamo lavorare insieme a voi meritandoci il vostro business. Non vogliamo infatti imporre nulla a nessuno ma proporci come grandi ascoltatori dei vostri bisogni e delle vostre necessità  e accompagnarvi nel vostro quotidiano lavorando insieme ai vostri end user, in questo caso proponendo le soluzioni di HPE. E questo HPE Innovation Lab è il luogo ideale per farlo in modo sinergico e collaborativo”.
tavolarotonda2
Gli fa eco Riccardo Nobili, Advances Solutions Director, Tech Data Italia: “Così come si sta trasformando il mercato anche Tech Data cavalca questa onda di cambiamento: l’acquisizione di Avnet TS che ci ha permesso di diversificare il nostro business sia a livello mondiale sia europeo per portare più competenze e portare l’abilitazione delle nuove tecnologie sul mercato. Oggi Tech Data infatti vuole essere protagonista del mercato spaziando dall’End Point fino alle Advanced Solution, dalla living room fino al data center, continuando a lavorare nell’ambito tradizionale delle ‘core tecnologies’ ma anche effettuando forti investimenti nelle Next Generation Technologies, un mercato suddiviso in business unit – oggi focalizzate su Cloud, IoT, security  portando non solo prodotti ma anche competenze”.Nobili dettaglia ulteriormente il ruolo che Tech Data intende giocare oggi e nel futuro:Oggi il distributore deve operare come aggregatore di soluzioni portando sulla catena dei partner una serie di building blocks  che vengono aggregati e insieme al partner portati sugli utenti finali. Per fare ciò servono competenze, strumenti, servizi e programmi ed è in questo disegno che si iinnesta l’HPE Innovation Lab  attraverso cui diamo ai nostri reseller la possibilità non solo di toccare con mano la soluzione tecnologica ma anche di farla sperimentare al suo utente finale. I reseller possono infatti venire qui da noi con i loro clienti e fare il ‘test drive’ delle tecnologie al fine di comprendere come queste rispondono alle esigenze dell’utente finale”.

19 laboratori di innovazione
Come detto, nel 2017 HPE ha messo a segno l’iniziativa HPE Innovation Lab, inaugurando 19 laboratori,15 presso i principali partner e 4 presso i distributori. C’è soddisfazione in Paolo Delgrosso, Channel & Alliance Sales Director, Hewelett Packard Enterprise Italia ideatore del progetto tutto italiano con il suo team:
vela2
“Si tratta del 19esimo Innolab aperto nel 2017 ed è un progetto che si protrarrà per tutto il 2018 con nuove inaugurazioni e iniziative. In particolare, con l’inaugurazione dell’HPE Innovation Lab di Tech Data il progetto HPE Innovation Lab si arricchisce di un nuovo partner con un nuovo laboratorio nell’hinterland milanese che permetterà sia ai rivenditori che ai loro utenti finali di testare le tecnologie HPE.  HPE Innovation Lab infatti per il distributore ha una funzione duplice: attraverso di esso Tech Data può proporre workshop e laboratori ai rivenditori e al contempo può fungere da laboratorio dove i rivenditori possono portare i loro utenti finali. Elemento distintivo di Tech Data in questo laboratorio la messa a disposizione di persone molto competenti per sviluppare nuove tecnologie. In particolare, ad oggi le persone Tech Data hanno sviluppato specializzazioni forti sulle tecnologie Nimble e Simplivity anche grazie alla recente acquisizione di Avnet TS”.


Si fa largo il distributore 2.0
Per un’azienda che ha nel canale dei partner la propria 'longa mano' sul territorio come HPE l’importanza dei singoli anelli della catena dell’ecosistema tra cui appunto il distributore è fondamentale: “Il concetto di distribuzione 2.0 è un punto di arrivo per HPE imprescindibile e fondamentale dove HPE si  gioca il proprio futuro – afferma Franco Marro, Distribution & Services Manager, Hewelett Packard Enterprise ItaliaIl distributore 2.0 ha un ruolo estremamente importante nell’impostazione e nell’ottica di canale HPE fungendo da collante principale tra HPE e i partner di canale che traguardano gli utenti finali. In questo disegno è fondamentale il lavoro di team e di condivisione: qualunque tipo di obiettivo e raggiungimento di questo devono essere condivisi nei metodi e negli elementi”. E prosegue: “Per noi è fondamentale essere messi alla prova: dateci l’opportunità di dimostrare la valenza del progetto HPE Innovation Lab che poggia sullo spirito di collaborazione sinergica e contaminazione; per HPE dimostrare che siamo in grado di dare valore aggiunto per fare business insieme è fondamentale, sarebbe il nostro punto di arrivo e una grande soddisfazione”.
taglionastro
Giovanni Longo, HPE Business Unit Manager, Tech Data Italia,
ha la responsabilità di seguire il il brand HPE in Tech Data; proprio per questo l’apertura del HPE Innolab è il coronamento di un lavoro intenso congiunto: “Per Tech Data l’occasione dell’ HPE Innovation Lab è fondamentale per condividere le nostre competenze con i nostri partner, per sviluppare nuove tecnologie e nuovi mercati al fine di  aiutarli a fare crescere il loro business. Grazie anche a alla potenza alla forza di HPE oggi siamo ancora più pronti per rispondere alle necessità dei nostri rivenditori e andare sui loro utenti finali, facendo workshop tra partner o testando come veri e propri laboratori tutte le tecnologie che abbiamo in casa”. E conclude: “L’ingaggio con HPE è sempre stato fondamentale:  siamo una cosa unica nell’ecosistema insieme ai nostri partner che vogliono fare provare ai loro end user la bontà e le performance delle tecnologie HPE. Ad oggi all’interno dell’HPE Innolab si possono trovare la tecnologia Simplivitiy – relativa all’ iperconvergenza a tutto tondo, le soluzioni storage all flash con la tecnologia Nimble, la componente di predictive analytics abilitata da HPE Infosight, la tecnologia Aruba relativa alla sicurezza con i sistemi Clearpass e Introspect e tutta la componente di mobile engagement – wi-fi e wired”.
pubblico
Il progetto è già attivo e prevede una calendarizzazione di appuntamenti nelle due modalità principali: Workshop (momento di incontro tra reseller su tematiche specifiche tecnologiche e di business al fine di condividere esperienze fatte con le tecnologie HPE di clienti e altri partner tecnologici e studiare scenari futuri) e  Lab (momento ad hoc per singoli reseller per rispondere in modo puntuale alle esigenze di questi attraverso la possibilità di sperimentare la tecnologia toccandola con mano) .

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social