Brevi, in tutti i cash&carry l'offerta Asus ZenFone

Pubblicato il: 22/03/2018
Autore: F.M.

Ora è disponibile in tutti i cash&carry Brevi una line-up completa di smartphone, con le versioni ZenFone 4 Max (in entrambe le configurazioni, con display da 5.2” e 5.5”), ZenFone Max Plus (M1) e ZenFone 4 Selfie Pro.

Brevi, distributore di primo piano sulla scena del mercato ICT, ha siglato con ASUS EUROPE un accordo per la distribuzione degli smartphone ZenFone, la popolare linea di telefonia mobile della multinazionale taiwanese (www.asus.com/it).
In tutti i Cash&Carry Brevi è ora disponibile una line-up completa, con le versioni ZenFone 4 Max (in entrambe le configurazioni, con display da 5.2” e 5.5”), ZenFone Max Plus (M1) e ZenFone 4 Selfie Pro.
asus zenfone maxplus

chiminello breviL’accordo per la Distribuzione della gamma smartphone conferisce ulteriore spessore alla partnership fra le due aziende, che da anni sviluppano insieme una perfetta sinergia commerciale. Due realtà particolarmente complementari, per tipologia di prodotti da parte di ASUS, per canale commerciale da parte di Brevi (qui a lato Nicoletta Chiminello, Product Manager Mobile Division, Brevi).  Con queste premesse, l’accordo per la Distribuzione della gamma ZenFone prospetta grandi potenzialità, inserendo nel circuito Brevi un brand di prima fascia, in un segmento strategico quale la telefonia e allo stesso tempo mettendo a disposizione del vendor un canale sensibile e ricettivo al prodotto ASUS, e quindi in grado di proporlo alla propria clientela nella giusta maniera.

Perfettamente rodate anche le modalità di gestione del post-vendita, con la possibilità per il reseller di utilizzare gli stessi canali di assistenza che già usa per i notebook.
Con l’inserimento della gamma smartphone Asus, Brevi aggiunge un nuovo, fondamentale tassello al suo  ventaglio di offerta: un “A” brand in distribuzione diretta, in un segmento dai grandi numeri quale quello della telefonia. Una carta vincente in più per un Distributore in costante ascesa, sia nei numeri (+ 7% al termine dell’anno scorso, ancora in forte crescita all’inizio del 2018) che nella qualità dell’offerta.

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social