FRITZ!Box 7530 AX e FRITZ!Repeater 6000: connettività Wi-Fi 6 sicura, stabile ed estesa (TEST PRODOTTO)

FRITZ!Box 7530 AX è un router Wi-Fi 6 che garantisce elevate prestazioni, contenuti consumi energetici e semplicità di configurazione. Insieme al ripetitore di segnale Wi-Fi FRITZ!Repeater 6000 crea una rete stabile, veloce e che copre ampie superfici.

Prodotti
AVM aggiorna la propria offerta con l'introduzione del modello FRITZ!Box 7530 AX, un router che vede nel supporto di Wi-Fi 6 la sua principale novità. Fra le caratteristiche di punta troviamo velocità fino a 300 Mbit/s, supporto di più videochiamate in contemporanea, streaming 4K, e molto altro. Il prodotto è caratterizzato da uno sviluppo attento, che ha tenuto in grande considerazione la sicurezza, così da rendere questo router una scelta ideale per i piccoli uffici, così come per chi lavora da casa dovendo gestire più dispositivi connessi in contemporanea. L'offerta si completa con il FRITZ!Repeater 6000, il ripetitore di segnale Wi-Fi che permette di estendere la rete Wi-Fi su superfici più ampie o zone difficili da raggiungere. Questo dispositivo può essere usato anche con i router di altri produttori, ma senza poter sfruttare la Mesh; noi lo abbiamo provato con il 7530 AX con cui abbiamo creato una rete Mesh.

L'importanza di Wi-Fi 6

I dispositivi Wi-Fi 6 stanno iniziando a popolare gli uffici, complice anche la pandemia che ha fatto da propulsore alle vendite di nuovi computer per consentire lo smart working. Fino a quando erano in uso prodotti datati aveva poco senso rimpiazzare il vecchio router con uno di ultima generazione. Dove la dotazione hardware dell'ufficio è stata rinnovata anche solo parzialmente, il passaggio a un modello Wi-Fi 6 è diventato quasi una scelta obbligata, considerati i vantaggi che apporta. Proprio per quanto appena detto, Wi-Fi 6 è destinato ad affermarsi come standard Wi-Fi aziendale dominante nel corso di quest'anno. Oltre a una maggiore velocità rispetto a Wi-Fi AC (circa il 40% in più), Wi-Fi 6 consente un'ottimizzazione della banda a 5 GHz e di quella 2,4 GHz che è la più diffusa, da cui deriva una maggiore stabilità della connessione e una velocità di trasmissione pressoché raddoppiata. L'aumento del rendimento è dato dalla migliore modulazione, che arriva fino a 1024 QAM (modulazione numerica di ampiezza in quadratura), contro i 256 QAM dello standard Wi-Fi AC. FRITZ!Box 7530 AX e FRITZ!Repeater 6000, un'accoppiata vincente La velocità di connessione non è tutto: in un ambiente professionale è importante tenere conto anche della sicurezza informatica, che è un aspetto cruciale del business. Per questo è importante optare per un prodotto che, come il 7530 AX, fa della protezione dei dati uno dei suoi fiori all'occhiello.

Elegante e compatto

FRITZ!Box 7530 AX è venduto in confezione con l'alimentatore esterno, un cavo LAN da 1,5 metri e uno DSL da 4 metri. Il prodotto è molto compatto: ha una larghezza di 20,8 cm, una profondità di 15 cm e un'altezza massima di 3,7 cm, che degrada nella parte anteriore fino a 2 centimetri. Il prodotto può essere appoggiato su una scrivania, oppure montato a parete sfruttando i fori per l'aggancio presenti sul fondo. L'aspetto estetico è identico a quello della gamma AVM ben nota: la parte superiore ha un inserto rosso in corrispondenza della griglia di aerazione, il resto è bianco, interrotto solo dai LED di stato. Sul pannello retrostante trovano posto un connettore DSL/VDSL con una velocità fino a 300 Mbit/s, la presa FON per telefoni, fax, segreterie telefoniche e simili, quattro connettori gigabit LAN e il connettore di alimentazione. A sinistra c'è un connettore USB per la connessione diretta di stampanti e altre periferiche, a cui si possono collegare anche dongle 3G/4G. La base DECT è integrata e supporta un massimo di sei telefoni cordless, valevoli anche per le chiamate VoIP. Il pannello retrostanteIl router supporta la connessione di dispositivi IEEE 802.11ax, ac, n, g ed è molto efficiente dal punto di vista energetico: in standby ha un consumo energetico dichiarato di circa 6 watt. Durante il funzionamento è silenzioso; le ampie griglie di areazione sia nella parte superiore sia sul fondo lo aiutano a mantenersi a temperature operative più che accettabili.

Connessione

FRITZ!Box 7530 AX eredita dai predecessori molti tratti distintivi, fra cui la semplicità di installazione. La chiara indicazione dei connettori e il software con una grafica intuitiva aiutano a configurare il prodotto in pochi minuti. Dopo avere collegato il 7530 AX alla presa di corrente e alla rete cablata, si può procedere alla configurazione. Il primo passo da fare è collegarsi in Wi-Fi: con un computer basta connettersi alla rete Wi-Fi scegliendo, fra quelle disponibili, la rete FRITZ!Box 7530 VK (il nome è personalizzabile in corso di configurazione). Con lo smartphone è sufficiente inquadrare il QR Code ben visibile sul cartoncino allegato. Tutte le impostazioni si impartiscono tramite nome host fritz.box o tramite indirizzo http://192.168.178.1. L'accesso è consentito previo inserimento della password di amministrazione, riportata sul cartoncino allegato. La prima buona notizia è che ciascun prodotto ha una password unica, composta da lettere e numeri casuali. Consente agli utenti pigri o poco sensibili ai problemi di sicurezza di non esporsi a rischi eccessivi lasciando invariati username e password di fabbrica. Ovviamente il consiglio è comunque di cambiare la password con una lunga e ancora più complessa. La prima configurazioneI primi passaggi sono standard: impostazione del Paese, della lingua e del provider del servizio Internet, consenso a fornire al produttore i dati di diagnosi e manutenzione. Dopo il riavvio del router si accede alla schermata principale che riassume la connessione attiva, l’interfaccia, i dispositivi collegati alla rete locale. Sono di particolare interesse la notifica costante del consumo energetico e il link per l'aggiornamento firmware. Dato che il contenimento dei consumi è uno dei punti di forza di questo prodotto, è importante poterli controllare costantemente. Per maggiori dettagli basta cliccare sulla notifica per accedere alla pagina di dettaglio del Monitor per l'energia, che dettaglia il consumo contingente, quello medio delle ultime 24 ore e quello parziale legato ai dispositivi USB connessi, alla presa FON, al sistema FRITZ! e altro. Il dettaglio dei consumiGli aggiornamenti sono fondamentali per garantire sicurezza alla rete: spesso i nuovi firmware, oltre ad eventuali funzioni aggiuntive, includono anche patch per la sicurezza. È importante dare corso il prima possibile a tutti gli update. AVM in questo è un'azienda attenta e tempestiva, e la disponibilità degli aggiornamenti è notificata agli utenti registrati. Per un controllo granulare della rete, nell'area Filtri è possibile bloccare o sbloccare l'accesso a Internet dalla rete locale, per esempio escludendo smartphone e notebook che non appartengono ai dipendenti, o definire profili di accesso, per attuare limitazioni individuali per la navigazione in Internet. In quest'ultimo caso ci si può limitare alle fasce orarie, oppure attivare blacklist e whitelist personalizzabili. Chi lavora da casa e ha dei figli può usare questi strumenti ai fini del controllo parentale. Nell'area dedicata alla Rete locale c'è piena visibilità sui sistemi connessi alla rete, con relativi indirizzi IP. Da qui è possibile personalizzare il nome della rete (per esempio con quello dell'azienda o dell'ufficio). L'area Sicurezza riassume tutto quello che riguarda la cyber security: lo stato di aggiornamento del firmware, l'attivazione di una password di protezione per l'accesso, le porte aperte, i protocolli in uso, i filtri in uscita e i servizi attivi sulla rete locale. Da tenere presente che questo router applica lo standard di cifratura WPA3 che assicura un'elevata protezione dei dati trasmessi. Le impostazioni che si possono definire tramite l'interfaccia web sono moltissime, anche in relazione alla telefonia, alla smart home e altro. Più che segnalarle tutte, è importante far presente che sia gli utenti inesperti sia quelli più avanzati trovano tutto quello che gli occorre, senza bisogno di manuali d'uso o di un investimento rilevante di tempo.

FRITZ!Repeater 6000 e rete mesh

Insieme al FRITZ!Box 7530 AX abbiamo provato anche il FRITZ!Repeater 6000, un accessorio da prendere in considerazione. Serve per estendere la portata del segnale Wi-Fi, risolvendo di fatto il problema dei punti bui della rete. È un accessorio che fa la differenza in ambienti open space molto ampi, disposti su più piani o dove ostacoli architettonici interrompono o indeboliscono il segnale. FRITZ!Repeater 6000Al contrario di alcuni prodotti precedenti, che si installavano fisicamente nella presa di corrente, FRITZ!Repeater 6000 ha un design, verticale, adatto ad essere appoggiato su un tavolo. È elegante, bianco con un inserto rosso alla base, e il pulsante di attivazione dello stesso colore. Estetica a parte, la funzione e la semplicità d'uso è analoga ai predecessori. Una volta inserito l'alimentatore in una presa di corrente, basta premere il tasto Connect presente sul frontale fino a quando l'unico LED presente non lampeggia velocemente, ripetere l’operazione sul modem/router principale per fargli agganciare in automatico il segnale della rete principale. Si può usare anche con router diversi da quelli AVM: basta premere sul router il pulsante Connect o WPS, a seconda del modello. Sul retro dispone di due connettori LAN da 1G e da 2.5G che permettono anche di collegare fisicamente un prodotto via cavo, per esempio una stampante. La rete MeshIn un caso come il nostro, dove sia il router principale sia il FRITZ!Repeater 6000 sono prodotti da AVM, la rete Mesh si crea in automatico con l'attivazione del tasto Connect come indicato sopra. Nel pannello di controllo via web si vedrà la nuova configurazione nell'area Rete locale/Mesh in cui il router è automaticamente impostato come dispositivo principale. Gli utenti avranno visibilità di un'unica rete, con lo stesso nome e la stessa password di accesso, quindi non dovranno fare nulla, al di fuori del godersi una connettività migliore.

Prestazioni

Appena predisposta la nuova rete si può subito iniziare ad apprezzare i benefici sulla connessione Wi-Fi rispetto a quella precedente. Nel nostro caso siamo passati da un modello di un paio d'anni fa al FRITZ!Box 7530 AX, e abbiamo notato la differenza. A parità di distanza dal router, siamo passati da una velocità di connessione di poco superiore a 100 Mbps a una di circa 400 Mbps. I benefici si apprezzano anche con la connessione da 2.4 GHz, che ha guadagnato circa un 20% di banda passante grazie alla migliore modulazione che abbiamo indicato sopra. Con la connessione a 5 GHz il salto in avanti è quantificabile in circa il 50%. L'aggiunta del FRITZ!Repeater 6000 ha permesso inoltre di mantenere stabile la connessione in aree dove prima il segnale era molto scarso. Vale la pena segnalare una chicca: tutti i router AVM con firmware 7.0 e successivi supportano la rete mesh sia come dispositivi principali che come ripetitori. Chi acquista il nuovo FRITZ!Box 7530 AX per rimpiazzare un modello IEEE 802.11 ac dello stesso produttore può usare quest'ultimo come ripetitore di segnale per estendere la rete Wi-Fi. L'impostazione è molto semplice e si attiva nelle Impostazioni della rete Mesh del pannello di controllo via web.

Conclusioni

Il FRITZ!Box 7530 AX è un prodotto efficiente sia dal punto di vista energetico che di connettività, che ben si inserisce nel contesto di una piccola azienda o di un ufficio domestico. Funziona egregiamente, è molto semplice da configurare e offre un livello di sicurezza non comune per i prodotti nella stessa fascia di mercato. Le opzioni avanzate di configurazione sono adeguate per soddisfare gli utenti più esigenti; chi non ha un background tecnico può accontentarsi di quelle di base senza dover rinunciare alla sicurezza, e beneficerà comunque di una connessione di prim'ordine. In prezzo è in linea con quelli dei prodotti di fascia media in circolazione (189 euro circa), rispetto ai quali però il FRITZ!Box 7530 AX ha una marcia in più grazie all'elevato numero di opzioni, alle feature di sicurezza e di risparmio energetico. La possibilità di espandere la portata del segnale con una soluzione semplice e funzionale come FRITZ!Repeater 6000 è un'opportunità che vale la pena prendere seriamente in considerazione, e che in molti casi può fare la differenza.

Pro

  • Connettività Wi-Fi 6
  • Facile da installare e configurare
  • Opzioni di sicurezza e di risparmio energetico
  • Le funzioni avanzate permettono un livello di personalizzazione capillare

Contro

  • Un secondo connettore USB sarebbe gradito per poter collegare via cavo, oltre alla stampante, un'altra periferica al bisogno
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche