Gruppo Lutech fa Privileged Access con CyberArk

Il Gruppo riconosciuto come CyberArk Advanced Partner, il più alto dei livelli di certificazione previsti dal vendor. Una certificazione che conferma ulteriormente il valore della partnership tra il Gruppo Lutech e CyberArk, vendor noto a livello mondiale nello sviluppo di soluzioni PAM

Vendor
Gruppo Lutech, realtà italiana nota nella realizzazione di progetti end-to-end per la digital transformation, è stata riconosciuto CyberArk Advanced Partner, il più alto dei livelli di certificazione previsti dal vendor noto a livello mondiale nello sviluppo di soluzioni PAM (Privileged Access Management).  
Una certificazione che conferma ulteriormente il valore della partnership tra il Gruppo Lutech e CyberArk, volta a contribuire a valorizzare i progetti di cybersecurity del gruppo grazie all'uso di tool di definizione dei privilegi d'accesso ben noti al mercato. Attestazione confermata dall'inserimento della soluzione CyberArk Privileged Access Security nella posizione più alta del Gartner Magic Quadrant 2020 relativo.  
Nello specifico, CyberArk offre un portafoglio completo di soluzioni per la definizione e la gestione sicura dei privilegi d'accesso in qualsiasi ambiente, sia on premise che cloud, e da qualunque device. Si tratta di tool applicativi per i progetti di protezione dell'infrastruttura IT, considerando che la grande maggioranza degli attacchi alle architetture avviene attraverso la violazione di end point autorizzati e lo sfruttamento di privilegi d'accesso non correttamente configurati.  
"Il reale valore delle soluzioni CyberArk risiede nel forte contributo della componente consulenziale che collima perfettamente con la nostra visione progettuale – afferma Gianluigi Citterio, Technology Presales Director del Gruppo Lutech – L'approccio CyberArk prevede un'analisi approfondita dei gap di sicurezza e modalità di configurazione esclusivamente in relazione alle priorità e alle esigenze di business dell'azienda cliente".   lutechcitterioGianluigi Citterio, Technology Presales Director del Gruppo LutechIn profondità
Le soluzioni CyberArk non si sostituiscono ai tool di Identity Management, ma ne sono un necessario complemento, garantendo una completa integrazione con tutte le maggiori soluzioni di gestione delle identità disponibili sul mercato. I tool di PAM di CyberArk si inseriscono nella fase consulenziale preliminare del progetto di cybersecurity sviluppato dal partner, per poi essere chiamati in causa nelle fasi successive di mantenimento e controllo degli standard di sicurezza.
 
Molto diffusi in ambito Finance e Insurance, l'uso dei tool CyberArk si sta rapidamente diffondendo in tutti i contesti in cui l’attenzione ai dati sensibili e alla compliance è molto alta, come Telco, Media, Utilities e Healthcare. Alla piattaforma di gestione degli ambienti distribuiti, CyberArk affianca anche tool specifici per la verifica dinamica e senza rallentamenti dei privilegi d'accesso sugli end point. Le soluzioni, inoltre, risultano particolarmente apprezzate anche in contesti di sviluppo DevOps in cui l'accesso agli ambienti cloud spesso non è configurato nel modo più sicuro e ottimale.  cyberarkzilli
Raffaella Zilli, channel manager per l'Italia di CyberArk
"Lutech è uno dei principali system integrator in Italia, leader nella realizzazione end-to-end di grandi progetti, dalla consulenza al delivery fino al supporto – afferma Raffaella Zilli, channel manager per l'Italia di CyberArk  – Questo è un importante step per entrambe le società, che rispecchia il notevole investimento e l'impegno di Lutech nello sviluppo di competenze reali e di valore sulla piattaforma CyberArk Identity Security, a tutto vantaggio degli utenti finali."
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche