▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Schneider Electric, il canale IT guarda sempre più alla sostenibilità

Uno studio indipendente realizzato con Canalys e presentato a metà ottobre a Barcellona rivela che il 75% dei Partner Emea ha sviluppato strategie ESG e il 28% ha creato un team dedicato alla sostenibilità

Tecnologie & Trend

Sono stati numerosi gli spunti di interesse che hanno caratterizzato l’evento Canalys Forum di metà ottobre a Barcellona. Tra questi, si può senz’altro annoverare lo studio indipendente di Schneider Electric e Canalys, condotto per approfondire il livello di maturità delle iniziative di sostenibilità nel canale IT, oltre all’impatto dei temi ESG sulle decisioni di acquisto dei clienti.

Lo studio, che ha coinvolto 120 Partner in tutta l’area Emea, ha indagato a che livello l’ecosistema di canale IT sia avanti nel percorso di sostenibilità, rivelando che le aziende del canale IT stanno già investendo in strategie di sostenibilità: tre quarti dei Partner ha risorse dedicate ai temi ESG. Nonostante ciò, molte aziende hanno ancora difficoltà nel tradurre questo orientamento in azioni concrete.


Non solo: anche i clienti sono sempre più attenti ai temi ESG, soprattutto in termini ambientali; il 64% delle aziende interpellate ha infatti dichiarato che le considerazioni in tema ambientale dei loro clienti ne stanno guidando le decisioni di investimento. Le interviste ai Partner hanno fatto emergere significative differenze in termini di maturità legate alla dimensione che hanno e all’area geografica dove sono operativi.

Il report ha anche messo in luce che la maggior parte dei Partner ha già identificato i vantaggi di offrire servizi di ritiro e riciclo dell’hardware: oltre il 65% delle realtà coinvolte nello studio offrono già programmi di ritiro.


Le normative rappresentano una sfida per la maggior parte dei Partner, a causa della complessità insita nelle strategie ESG e la necessità di adeguarsi a regole diverse nei diversi Paesi; questo è emerso in modo particolarmente evidente nelle interviste con i Partner di più piccola dimensione, cui mancano le risorse da dedicare alle strategie di sostenibilità.

“Il nostro report mostra che i Partner stanno investendo sulle loro strategie di sostenibilità. Sono impegnati nel ridurre il proprio impatto ambientale e quello dei loro clienti. I Partner guardano ai vendor con cui lavorano, chiedendo loro di supportarli nell’affrontare queste sfide, e vogliono dimostrare che stanno facendo progressi importanti in termini di riduzione delle emissioni”, ha commentato Rachel Brindley, Senior Director, Channels di Canalys.

È in questo contesto che Schneider Electric continua ad accelerare i suoi impegni in ottica ESG, permettendo ai Partner di canale di raggiungere e superare i loro obiettivi di sostenibilità. Facendo leva sulla capacità di realizzare pratiche aziendali sostenibili, e puntando sulla gestione dell’energia, l’automazione, l’elettrificazione e la digitalizzazione, Schneider intende creare uno scenario di business sostenibile, che produca profitti e impatto positivo, aiutando i clienti e i Partner a raggiungere obiettivi net-zero grazie a tre aree di intervento principali: strategia, digitalizzazione e decarbonizzazione.


Nel dettaglio della Strategia, Schneider aiuta clienti e Partner con azioni strategiche e proattive a definire le priorità di sostenibilità e a tradurle in un piano concreto, grazie a percorsi di assessment energetico, strumenti dedicati, servizi di consulenza; per la Digitalizzazione, tramite il software EcoStruxure, clienti e Partner possono sfruttare la forza dei dati e la digitalizzazione per ottenere report trasparenti sull’uso dell’energia, ottimizzare l’efficienza, l’operatività e la manutenzione con analisi predittive e risparmiare sui costi operativi; infine, per la Decarbonizzazione, facendo leva sui quattro pilastri della decarbonizzazione, si può costruire un futuro più green e sostenibile. Questi quattro pilastri sono: Elettrificare l’operatività con i servizi per la sostenibilità Schneider Electric e soluzioni che includono la mobilità elettrica e la gestione delle microgrid; Ridurre consumo e sprechi sfruttando i prodotti Green Premium, i tool di progettazione, il riciclo delle batterie, i programmi di ritiro dei prodotti a fine vita; Sostituire fonti di energia fossili sfruttando le energie rinnovabili; e infine Coinvolgere l’intera catena del valore, con programmi di decarbonizzazione rivolti alla supply chain che aiutano a ottenere gli obiettivi ESG.

Dato il crescente focus sugli impegni ESG nel canale IT, ora è il momento che i Partner raddoppino i loro sforzi di sostenibilità e giochino un ruolo centrale nel ridurre le emissioni di anidride carbonica e i rifiuti. L’ottimizzazione dell’energia, l’efficienza energetica, i servizi gestiti per l’energia rappresentano opportunità chiave per i Partner, consentono di differenziarsi e di ottenere quote di mercato; come una delle aziende più sostenibili al mondo, Schneider Electric ha la posizione ideale per supportare i suoi Partner, in qualsiasi stadio del loro percorso di sostenibilità”, ha concluso David Terry, VP IT Channels di Schneider Electric Europe.

Tra una settimana esatta, il prossimo 9 novembre alle ore 16, è previsto un webinar rivolto ai Partner per comprendere meglio il tema della sostenibilità nel canale IT. A questo link è possible registrarsi al webinar.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter