▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Non siamo ancora una società paperless: aumenta l’uso della carta nel printing

E-commerce & stampanti: il settore cala ma cresce l’uso della carta. In particolare, cresce l’uso dei toner per le stampanti laser (+25% rispetto al 2021) e scende quello per le cartucce delle stampanti a getto d’inchiostro (-23%). I dati da un'indagine di idealo

Mercato

Il mercato online delle stampanti è stato protagonista di un boom non indifferente nel corso del 2020 e del 2021, anni in cui la pandemia di COVID-19 ci ha portati a scoprire lo smart working e a dotarci di strumenti precedentemente deputati alla vita da ufficio. Ora che il lavoro da casa è tornato ad essere un’opzione, però, come sta evolvendo il comparto stampanti[1]?

Nel corso dell’ultimo anno l’interesse online in Italia nei confronti delle stampanti a getto di inchiostro è sceso del 3% rispetto all’anno precedente, quello per le stampanti laser ha registrato il -36%, mentre quello per le stampanti multifunzione il -41%[2].

Partecipa agli ItalianSecurityAwards 2024 ed esprimi il tuo voto premiando le soluzioni di cybersecurity che reputi più innovative

A rivelarlo è l’ultima indagine di idealoportale internazionale noto in Europa nella comparazione prezzi – che ha registrato un calo di interesse nel settore, non solo in Italia ma in tutta Europa.

Esaminando – ad esempio – il mercato delle stampanti laser in Europa si nota una flessione in tutti i paesi in cui è presente idealo. Infatti, l’interesse per questi dispositivi è stato del -6% in Spagna, del -18% in Germania, del -29% in Francia, del -36% nel Regno Unito e del -47% in Austria[3].

Sebbene, quindi, nel 2022 ci siano state meno intenzioni di acquisto per le stampanti, un dettaglio importante ci fa comprendere come l’utilizzo di quelle laser sia ancora alto, a differenza di quello per i modelli a getto d’inchiostro. Lo dimostra l’interesse per i toner rispetto a quello per le cartucce.

Nel corso dell’ultimo anno, infatti, le intenzioni di acquisto per i toner utilizzati nelle stampanti laser sono cresciute del 25%, a differenza di quelle per le cartucce delle stampanti a getto d'inchiostro, che sono scese del 23%.

A fronte di una domanda inferiore, i prezzi medi per le stampanti non hanno registrato rincari di peso come evidenziato in tante altre categorie del mondo dell’elettronica, ma in alcuni casi anche dei ribassi. In dettaglio, i prezzi online in Italia delle stampanti a getto d’inchiostro sono scesi del 10%, quelli per le stampanti multifunzione del 6%, mentre le stampanti laser hanno comunque fatto registrare un rincaro medio del 14%[4].

Ciò che, invece, sorprende è la crescita di interesse massiccio legato all’acquisto di carta per stampanti, sintomo che – in fondo – non siamo poi una società così paperless. Le ricerche legate alla carta per stampare sono cresciute nel corso dell’ultimo anno del 61% ed il trend è comune a molti paesi europei.

In Germania, l’interesse legato alla carta nel 2022 è stato superiore del 61% rispetto all’anno precedente, in Spagna +66%, nel Regno Unito +38% e in Austria +57%. Solo la Francia si discosta da questo trend facendo registrare un andamento costante rispetto al 2021[5].

A spingere l’acquisto digitale della carta per stampanti ha certamente contribuito anche il risparmio online reso possibile dalla comparazione prezzi. Nel 2022, infatti, chi ha fatto questo acquisto online ha potuto risparmiare in media fino al 15%[6].

“Analizzando i prezzi medi si nota come questo sia il periodo migliore per fare un acquisto online: per l’intero comparto Scanner & Stampanti, il picco inflazionistico si è avuto a ottobre-novembre 2021[7] mentre il 2023 si è aperto con costi particolarmente convenienti per le stampanti – ha commentato Antonio Pilello, responsabile della comunicazione di idealo per l’Italia. Chi ha utilizzato con criterio la comparazione prezzi, infatti, ha potuto acquistare a gennaio le stampanti multifunzione pagandole il 5% in meno rispetto allo stesso periodo del 2022, le stampanti a getto d’inchiostro al 7% in meno e le stampanti fotografiche al 18% in meno[8]. In ogni caso, il consiglio è sempre quello di stampare solo quando strettamente necessario, in modo da ridurre il consumo di carta, toner e cartucce.”

[1] idealo ha analizzato le intenzioni di acquisto sul proprio portale italiano, in particolare quelle per la categoria Scanner & Stampanti. Periodo: 2022. In dettaglio: Stampanti multifunzione (53,7% delle intenzioni di acquisto nel comparto), Cartucce per stampanti (12,3%), Stampanti laser (7,6%), Toner (7,2%), Stampanti a getto d'inchiostro (6,9%), Scanner (4,5%), Stampanti fotografiche (1,7%), Etichettatrici (1,5%), Carta per stampanti (1,3%), Stampanti 3D (1,2%), Tamburi per stampante (0,9%), Stampanti ad aghi (0,3%), Testine stampanti (0,3%), Etichette (0,2%), Kit stampanti (0,2%), Nastri per stampanti (0,2%), Materiali per stampa 3D (0,0%).

[2] idealo ha analizzato le intenzioni di acquisto sul proprio portale italiano, in particolare quelle per la categoria Scanner & Stampanti. Periodo: 2022 vs 2021. In dettaglio: Stampanti 3D (+85,7%), Tamburi per stampante (+60,9%), Carta per stampanti (+60,9%), Toner (+25,5%), Etichettatrici (+5,5%), Stampanti a getto d'inchiostro (-3,2%), Scanner (-7,1%), Stampanti fotografiche (-11,4%), Cartucce per stampanti (-23,3%), Stampanti laser (-35,8%), Stampanti multifunzione (-40,8%).

[3] idealo ha analizzato le intenzioni di acquisto sul proprio portale internazionale, in particolare quelle per la categoria Stampanti laser. Periodo: 2022 vs 2021. In dettaglio: Austria (-47,2%), Regno Unito (-35,8%), Italia (-35,8%), Francia (-28,6%), Germania (-18,1%), Spagna (-6,2%). Un andamento simile è stato osservato anche per le stampanti multifunzione: Regno Unito (-59,3%), Austria (-54,5%), Italia (-40,8%), Germania (-31,8%), Francia (-13,0%), Spagna (-11,6%).

[4] idealo ha analizzato i prezzi medi annuali sul proprio portale italiano, in particolare quelli per la categoria Scanner & Stampanti. Periodo: 2022 vs 2021. In dettaglio: Cartucce per stampanti (+20,1%), Etichettatrici (+18,0%), Stampanti laser (+14,2%), Etichette (+13,1%), Toner (+10,9%), Nastri per stampanti (+10,6%), Kit stampanti (+7,6%), Stampanti 3D (+7,0%), Materiali per stampa 3D (+6,6%), Carta per stampanti (+5,5%), Testine stampanti (+5,4%), Tamburi per stampante (+3,2%), Scanner (+2,9%), Stampanti fotografiche (-0,3%), Stampanti ad aghi (-2,1%), Stampanti multifunzione (-5,9%), Stampanti a getto d'inchiostro (-10,2%).

[5] idealo ha analizzato le intenzioni di acquisto sul proprio portale internazionale, in particolare quelle per la categoria Carta per stampanti. Periodo: 2022 vs 2021. In dettaglio: Spagna (+66,2%), Italia (+60,9%), Germania (+60,8%), Austria (+57,2%), Regno Unito (+37,9%), Francia (+0,1%).

[6] idealo ha analizzato i prezzi medi mensili sul proprio portale italiano, in particolare quelli per la categoria Scanner & Stampanti. Periodo: da febbraio 2022 a gennaio 2023. Per calcolare il risparmio massimo medio nell’arco di un anno, per ogni categoria il mese più vantaggioso è stato messo a confronto con quello più caro. In dettaglio: Stampanti fotografiche (-27,7%), Etichette (-21,2%), Stampanti 3D (-20,3%), Etichettatrici (-19,5%), Nastri per stampanti (-17,7%), Stampanti a getto d'inchiostro (-16,3%), Stampanti ad aghi (-16,0%), Testine stampanti (-15,6%), Carta per stampanti (-14,8%), Tamburi per stampante (-11,2%), Stampanti multifunzione (-10,7%), Kit stampanti (-10,4%), Toner (-10,2%), Materiali per stampa 3D (-9,4%), Scanner (-9,2%), Cartucce per stampanti (-7,0%), Stampanti laser (-5,7%).

[7] idealo ha analizzato i prezzi medi mensili sul proprio portale italiano, in particolare quelli per la categoria Scanner & Stampanti. Periodo: da gennaio 2020 a gennaio 2023. In dettaglio: +15,6% a ottobre 2021 vs ottobre 2020, +19,1% a novembre 2021 vs novembre 2020.

[8] idealo ha analizzato i prezzi medi mensili sul proprio portale italiano, in particolare quelli per la categoria Scanner & Stampanti. Periodo: gennaio 2023 vs gennaio 2022. In dettaglio: Etichettatrici (+26,9%), Nastri per stampanti (+22,7%), Etichette (+18,3%), Materiali per stampa 3D (+14,8%), Carta per stampanti (+14,5%), Cartucce per stampanti (+9,8%), Toner (+8,8%), Scanner (+8,3%), Tamburi per stampante (+5,1%), Stampanti ad aghi (+3,6%), Testine stampanti (+2,3%), Stampanti laser (+0,4%), Kit stampanti (-1,3%), Stampanti multifunzione (-4,9%), Stampanti 3D (-5,8%), Stampanti a getto d'inchiostro (-7,0%), Stampanti fotografiche (-17,5%).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter