▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Nanosystems sceglie beSharp per lo sviluppo in Cloud di un’infrastruttura efficiente, flessibile e capillare per Supremo

La migrazione condurrà a nuove opportunità di crescita del brand Nanosystems e, in particolar modo, di quello di Supremo sotto il profilo dell'awareness e della sua distribuzione su scala mondiale.

Vendor

beSharp, AWS Premier Consulting e Training Partner, è stata scelta da Nanosystems, software house italiana nata nel 1986 e sviluppatrice di Supremo, una soluzione di accesso remoto per monitoraggio IT, supporto e telelavoro distribuita in 150 Paesi con oltre 1 milione di clienti attivi ogni giorno. Data la natura del servizio offerto, l’utilizzo di questo software varia nel tempo e la sua efficienza dipende dall’infrastruttura sulla quale si regge, che deve essere necessariamente flessibile, scalabile ed affidabile: da qui è nata l’esigenza di rivolgersi a un provider di servizi Cloud su AWS.

IL'efficienza di Supremo in termini di load balancing

Partecipa agli ItalianSecurityAwards 2024 ed esprimi il tuo voto premiando le soluzioni di cybersecurity che reputi più innovative

Quando il servizio viene utilizzato maggiormente, il Cloud è chiamato ad allocare in maniera automatica più risorse per gestire il carico e, viceversa, nei periodi di minore richiesta, le risorse vengono ridimensionate per evitare inutili dispendi. Questa elasticità, garantita dall’infrastruttura creata da beSharp, permette a Supremo di adattarsi ai vari livelli di attività degli utenti senza interventi manuali e soprattutto garantendo costantemente elevati standard di performance e sicurezza per gli utilizzatori.

Il passo successivo è stato quello di estendere su scala globale l’intero sistema di autoscaling. Essendo una soluzione utilizzata su scala mondiale, Supremo ha la necessità di distribuire l’infrastruttura in maniera capillare in tutti i continenti. Sfruttando l’architettura Cloud ideata dal team di sviluppo di beSharp, in collaborazione con quello di Nanosystems, il servizio di Supremo viene erogato in diverse località geografiche, distribuendo le istanze nelle diverse region in tempo reale e riducendo le latenze per una migliore customer experience complessiva.

Questo progetto ha rappresentato e rappresenta tutt’ora un processo di evoluzione della cultura aziendale con risvolti positivi per tutti i team: da quello tecnico a quello marketing ed amministrativo. La migrazione condurrà a nuove opportunità di crescita del brand Nanosystems e, in particolar modo, di quello di Supremo sotto il profilo dell'awareness e della sua distribuzione su scala mondiale. “La partnership con un'eccellenza del panorama AWS come beSharp ci rende orgogliosi. Siamo contenti dei progressi fatti insieme e dell'opportunità che abbiamo di offrire un servizio migliore ai nostri clienti in termini di sicurezza, UX e disponibilità del servizio. In aggiunta, siamo certi che questo percorso di innovazione interna ci consentirà di potenziare la nostra offerta tecnica e commerciale anche in aree dove avevamo difficoltà a garantire standard adeguati”, ha dichiarato Christian Del Moro, CTO di Nanosystems.

“Questo progetto esemplifica chiaramente il paradigma del Cloud come una tecnologia che serve a fare cose che altrimenti non si potrebbero fare” evidenzia Simone Merlini, cofondatore e CEO di beSharp. “Dal momento che gli scenari d’uso di un software come Supremo sono numerosi e la platea degli utilizzatori in tutto il mondo è ampia e diversificata, abbiamo sviluppato questo progetto avendo cura di focalizzare le esigenze del pubblico target e, in particolar modo, di professionisti e fornitori di servizi IT”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter