▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

4Securitas: la vera security revolution è la prevenzione. Ecco perché è possibile

Intervista esclusiva con una delle realtà più interessanti ed emergenti del mercato security. 4 Securitas promette una rivoluzione profonda basata sul concetto di vera prevenzione e capacitò di capire, prima del tempo, come e dove si è vulnerabili. Una rivoluzione che è anche una importante opportunità per i partner di canale. Tutti i dettagli e le voci dei protagonisti

Tecnologie & Trend

Anno dopo anno, i dati relativi alla sicurezza informatica presentano numeri sempre più drammatici per le aziende. L’accelerazione digitale ha aumentato le opportunità ma anche i rischi per chi utilizza sempre più spesso la rete per scambiare dati e utilizzare applicazioni nel contesto di un’infrastruttura IT sempre più ibrida, in cui data center in locale e i servizi gestiti in cloud viaggiano ormai a braccetto ed in maniera sempre più trasparente per l’utente finale.

Il tradizionale perimetro di sicurezza informatica non esiste più da tempo, e di conseguenza insistere nel proteggere un concetto obsoleto non può costituire una soluzione al problema realmente efficace.

Tra i vari esempi di cui disponiamo, i dati del Clusit riportano che oltre l’80% degli attacchi ransomware che colpiscono le aziende hanno un impatto critico, ossia sono in grado di interrompere la continuità di business. Il digitale, da un lato, abilita molte opportunità di crescita, diventando di fatto una prerogativa nell’era di transizione al cloud computing che stiamo vivendo, dall’altro rischia di rivelarsi un boomerang fatale, qualora non si riesca a produrre una valida protezione e reazione alla minaccia cybercriminale.

La cybersecurity per un’azienda moderna deve dunque essere totalmente ripensata nell’ottica di un perimetro distribuito, implementando piattaforme dotate di strumenti utili a monitorare tutti i processi e i flussi di dati attivi, offrendo un’adeguata visibilità e automatizzando le operazioni fondamentali per garantire la sicurezza dei dati e dei sistemi informativi delle organizzazioni.

Appare inoltre fondamentale conoscere e anticipare le intenzioni degli attaccanti, in modo da saperle contrastare o mitigare con successo, nel più breve tempo possibile, qualora un attacco dovesse effettivamente andare a segno, vanificando gli sforzi effettuati in sede di prevenzione e difesa dei dati e dei sistemi IT.

La voce, nuova e vincente, di 4Securitas

Tale scenario viene illustrato con grande consapevolezza da Stefan Uygur, CEO e co-founder di 4Securitas (nella foto), realtà emergente tra le più significative in Europa in materia di cybersicurezza: “L’errore più comune, a cui frequentemente assistiamo, &