▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Palo Alto Networks punta a far crescere il canale

Il vendor investe ancora una volta sul canale introducendo un nuovo modello di incentivazione pensato per accrescerne competenze ed efficacia sul mercato e aumentare la profittabilità dei partner

Vendor

I partner rivestono da sempre un ruolo fondamentale per il successo di Palo Alto Networks. È anche grazie al suo ecosistema che l’azienda ha rivoluzionato il mercato dei next generation firewall e oggi sta ridefinendo il significato di sicurezza in un mondo caratterizzato da una forza lavoro sempre più ibrida. Cloud computing, mobilità, hybrid working hanno rivoluzionato il concetto di protezione di infrastrutture, utenti e dispositivi, eliminando di fatto il concetto di perimetro aziendale.

L’esigenza di accedere alle applicazioni sempre e ovunque rappresenta un’enorme opportunità di crescita e per capitalizzare questa inflessione di mercato, Palo Alto Networks investe ancora una volta sul canale introducendo un nuovo modello di incentivazione pensato per accrescerne competenze ed efficacia sul mercato.
Il NextWave Program Framework - Breakaway 1=5 è stato concepito per distinguersi dalla concorrenza e per adeguarsi alla crescente evoluzione del canale, passando a un programma unificato che prevede cinque percorsi di partnership che si adeguano ai differenti modelli di business, che comprendono: Solution Provider, Managed Security Service Provider (MSSP), Distributore, Services Partner e Cloud Service Provider (CSP), ognuno con i suoi requisiti e vantaggi.

Partecipa agli ItalianSecurityAwards 2024 ed esprimi il tuo voto premiando le soluzioni di cybersecurity che reputi più innovative

Con un approccio equilibrato, che premia i partner per il valore fornito ai clienti, questo nuovo modello estende e potenzia la strategia di incentivazione dell’azienda, proseguendo nel processo di evoluzione del consolidato NextWave Partner Program. Negli ultimi dieci mesi Palo Alto Networks ha trasformato il programma, introducendo nuovi livelli di partnership e semplificandone i requisiti, focalizzandosi sull’ottimizzazione della profittabilità e introducendo nuovi incentivi.

Incentivi back-end

Il passaggio agli incentivi back-end rivoluziona l’approccio del canale di Palo Alto Networks al mercato, ottimizzando gli investimenti e aumentando le skill con percorsi di specializzazione.
Storicamente, queste agevolazioni erano dedicate solo a un ristretto numero di partner. Oggi, con effetto immediato, questo nuovo modello di compensazione si estende con tre diverse tipologie di incentivazione:

  • Expertise - incentivo per i partner specializzati per la chiusura di opportunità identificate e gestite dai partner nella loro area di specializzazione (SASE, Cortex, Cloud).
  • Opportunity - premia i partner NextWave per aver identificato nuove opportunità di business.
  • Accelerate - premia i distributori che aiutano i partner Innovator e Registered ad accelerare l’adozione di prodotti e servizi Palo Alto Networks.

“Il nostro ecosistema di partner è sempre più ampio e capillare, e proprio questa sua vasta copertura ci consente di rispondere alle esigenze di protezione di ogni azienda, indipendentemente dalla loro dimensione,” sottolinea Barbara Giannini, Head of Channel Sales, Southern Europe di Palo Alto Networks. “Per questo continuiamo a investire sul canale, con l’obiettivo di formare e aumentare le competenze dei nostri partner in modo costante, al fine di supportare i clienti nella definizione di piani di protezione efficaci, che mettano in primo piano le loro esigenze di sicurezza.”

Nell’ambito di questo programma, i partner di Palo Alto Networks possono usufruire di numerose novità che contribuiscono a migliorare la profittabilità, consentendo di differenziarsi e ampliare le opportunità di business. I partner hanno la responsabilità di evolversi per rispondere alle necessità di un mercato in continuo cambiamento.

“Per consentire ai nostri partner di raggiungere i loro obiettivi, ci impegniamo da sempre nel fornire il portfolio di cybersecurity più completo del mercato, consapevoli della sfida che affrontiamo ogni giorno con il nostro ecosistema,” afferma Barbara Giannini. “In questi mesi abbiamo sviluppato iniziative ad hoc e congiunte con i nostri partner per essere sempre aggiornati e approfondire le ultime novità tecnologiche, analizzare insieme le richieste del mercato e progettare insieme risposte sempre più efficaci.”

L’azienda ha già in programma nuovi eventi dal vivo dedicati a tecnologie specifiche per aumentare la consapevolezza del mercato sulla sicurezza e sottolineare l’importanza di un approccio alla protezione basato su una consolidata e integrata piattaforma di security. A gennaio 2024 è prevista la nuova edizione del Partner Summit italiano, importante occasione di confronto per definire insieme al nostro canale le strategie per approcciare con solidità e continuità i nostri clienti, condividere e celebrare i successi dell’anno in corso e ascoltare la “voce dei nostri partner” che per noi è un asset fondamentale e punto di forza della nostra strategia,” conclude Barbara Giannini.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter