googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

NFON, telefonia e collaborazione in cloud 

L’infrastruttura Wi-Fi enterprise facilita e abilita la telefonia in movimento, anche internamente alla propria azienda. E in quanto fornitore di un servizio di telefonia in cloud, NFON analizza principalmente la qualità del servizio vocale e la corretta implementazione delle politiche QoS nell’infrastruttura Wi-Fi 

Vendor
L’infrastruttura Wi-Fi per l’accesso a internet delle aziende è in costante evoluzione: un continuo refresh tecnologico legato alla disponibilità di architetture in grado di garantire sempre più banda e un maggiore livello di sicurezza: “Oggi, in particolare, stiamo assistendo alla rapida diffusione del nuovo standard di rete wireless, il Wi-Fi 6, una tecnologia in grado di irradiare il segnale con una notevole velocità di accesso e un livello superiore di sicurezza. Wi-Fi 6 rappresenta un ennesimo salto in avanti delle architetture di connettività mobile”, afferma Marco Pasculli, Managing Director di NFON Italia. 
Infrastrutture sempre più veloci e sicure sono l’ideale piattaforma per l’utilizzo di strumenti di comunicazione e collaborazione di nuova generazione: “All’interno delle aziende, infatti, il client telefonico e collaborazione è disponibile e utilizzato su computer, telefoni fissi e mobili connessi anche alle reti Wi-Fi. Il servizio offerto da NFON, un’app disponibile su qualsiasi dispositivo, è utilizzato nelle imprese su qualunque dispositivo, anche quelli non fissi e installati sulla scrivania del proprio collaboratore. Di fatto, dunque, il vantaggio dell’infrastruttura Wi-Fi enterprise è quello di facilitare e abilitare la telefonia in movimento, anche internamente alla propria azienda”, sostiene Pasculli. 

Questione di qualità 
In questo scenario NFON, pur non fornendo soluzioni Wi-Fi è coinvolta nella verifica, con i propri clienti, che tali infrastrutture siano adeguate e sicure per l’implementazione del proprio servizio di telefonia e collaborazione in cloud. In questo senso, come spiega Pasculli, i principali punti e caratteristiche a cui NFON prestiamo maggiore attenzione sono legati alla verifica che l’infrastruttura Wi-Fi presente sia in grado di garantire una larghezza di banda e un livello di copertura sufficienti e sicuri. NFON, in quanto fornitore di un servizio di telefonia in cloud, analizza principalmente la qualità del servizio vocale e la corretta implementazione delle politiche QoS (Quality of Service) nell’infrastruttura Wi-Fi. È infatti molto importante che, ai fini di un’eccellente qualità audio delle conversazioni telefoniche, l’infrastruttura Wi-Fi e la rete LAN siano in grado di gestire la priorità dei pacchetti VoIP rispetto a quella dei pacchetti dati”.  

Per tutti i settori e le dimensioni
Il servizio di telefonia di NFON in cloud viene utilizzato da qualunque azienda, a prescindere dalle dimensioni, e in qualsiasi mercato verticale
e viene erogato e gestito direttamente dai data center proprietari in cloud mentre la vendita avviene al 100% mediante il canale, considerato vitale per il business aziendale: “Con NGAGE, il nostro programma internazionale di canale dedicato ai partner, offriamo infatti un’eccellente opportunità di business a sostegno di quelle realtà che intendono affrontare il futuro delle telecomunicazioni al nostro fianco. Il nostro principale obiettivo è quello di sensibilizzare il mercato circa la necessità di abbracciare un processo di trasformazione e di digitalizzazione”, chiarisce Pasculli. – “Con NGAGE mettiamo a disposizione dei nostri partner degli strumenti gratuiti che permettono la misurazione effettiva della banda IP, consentendo così di dimensionare adeguatamente la loro infrastruttura e di trasportare la telefonia su IP in modo efficiente. Inoltre, forniamo loro tutti gli strumenti pensati per supportare e promuovere il business, in particolare quelli che permettano loro di sviluppare offerte economiche con la massima semplicità, oltre a strumenti di vendita e marketing intelligenti, newsletter mensili, webcast e la partecipazione a eventi e a demo account per testare tutte le potenzialità del servizio Cloudya”.   

Più forti e capillari nel Belpaese
Come dice Pasculli, al momento l'intenzione primaria di NFON è quella di rafforzare la propria presenza sul territorio italiano e di formare tutti i propri rivenditori circa l’utilizzo degli strumenti che proposti che permettono un’eccellente implementazione del servizio cloudPBX su qualunque rete Wi-Fi.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche