googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

WatchGuard - Symbolic, il massimo del valore per l'It security aziendale

Pioniere nelle tecnologie di sicurezza, oggi WatchGuard vanta un portafoglio capace di coprire dalla protezione perimetrale al Secure Wi-Fi, dall’autenticazione multifattore all’endpoint security. Un’offerta completa che ha visto l’inserimento dell’ultimo tassello tecnologico con l’acquisizione di Panda Security avvenuta l’anno scorso. Forte la spinta al cross selling esercitata sul canale, supportato da un partner distributivo a valore come Symbolic, da sempre specializzato nella sicurezza

Vendor
Sicurezza di rete, Secure Cloud Wi-Fi, autenticazione a più fattori ed Endpoint Security. Questi i quattro pilastri su cui oggi poggia l’offerta di WatchGuard Technologies, un vendor che in oltre 20 anni di attività ha saputo ampliare il proprio portfolio, arricchendolo di tutti quei tasselli indispensabili per garantire la definitiva messa in sicurezza delle aziende. Alle inziali soluzioni di security perimetrale WatchGuard ha infatti affiancato, dapprima, dispositivi per la gestione sicura del Wi-Fi e, poi, soluzioni di multi factor authentication per proteggere risorse, account e informazioni, arrivando a completare l’offerta a metà dell’anno scorso con soluzioni di endpoint protection dalle capacità avanzate di prevenzione, rilevamento, contenimento e risposta alle minacce. Un ultimo tassello, aggiunto grazie all’importante acquisizione di Panda Security, storico specialista nella protezione avanzata degli endpoint.
“L’operazione ha permesso a WatchGuard di completare l’offerta, candidandosi così a interlocutore unico per le diverse esigenze di It security aziendale. Oggi il portfolio copre, infatti, dal networking all’endpoint, mettendo nelle mani dei rivenditori opportunità di business straordinarie, sostenute anche dalla possibilità di far riferimento a un partner distributivo a valore come Symbolic, che sul mercato italiano ci affianca da quasi vent'anni” afferma Ivan De Tomasi, Country Manager di WatchGuard Technologies Italia, sottolineando non solo le tante occasioni di cross selling offerte dall'attuale portfolio, ma anche la possibilità di garantire ai clienti massima scalabilità e integrazione delle soluzioni, tutte gestibili attraverso un’unica piattaforma in cloud. A questi importanti acceleratori di business se ne somma, poi, un altro. Da tempo, infatti, WatchGuard ha attivato un programma di collaborazione tecnologica con alcuni vendor per semplificare al massimo l’integrazione delle soluzioni e aumentare, così, le occasioni di business per il canale. “Questi accordi offrono ai rivenditori la possibilità di trasformarsi in front end unici dei clienti, occupandosi della messa in sicurezza di tutto ciò hanno di tecnologico. La sicurezza è, infatti, un tema trasversale e, da parte nostra, vogliamo aiutare il canale a presidiare qualsiasi suo ambito di applicazione” spiega De Tomasi.

Numerosi i punti qualificanti delle soluzioni WatchGuard. Innanzitutto, la disponibilità di un’unica piattaforma di management che, centralizzando le operazioni di gestione, rende le attività più semplici ed efficaci. A questo si somma un ottimo rapporto qualità/prezzo, che prende in considerazione le caratteristiche tipiche del mercato italiano, tradizionalmente price-sensitive. Il post vendita è, poi, erogato in lingua italiana e in orari locali: aspetto fondamentale per non perdere i clienti acquisiti grazie un’assistenza di facile accesso. “Infine, nel rispetto del mercato, siamo soliti uscire solo con soluzioni estremamente stabili” aggiunge De Tomasi, ricordando che a parlare per WatchGuard è la sua stessa storia. Una storia fatta di crescita continua, grazie al forte apprezzamento da parte di clienti e partner: un ecosistema di rivendita che oggi conta oltre un migliaio di dealer, 200 dei quali certificati all’interno di un programma di canale strutturato su quattro livelli di partnership (Registered, Silver, Gold e Platinum).
watchguard passport photo 300dpiWatchGuard PassportL’accreditamento, stabilito in funzione degli skill e delle competenze tecniche acquisite, riconosce anche specifiche specializzazioni nelle diverse famiglie d’offerta. Numerosi i benefici assicurati dal programma, che oltre a tool di vendita e fondi marketing, riconosce interessanti sconti in front end e in back end. “Ovviamente, chi è attivo su più famiglie della nostra offerta, beneficia di più incentivi rispetto a chi ne propone una sola” tiene a precisare il Country Manager, chiarendo l’importante spinta al cross selling esercitata dal partner program. Un cross selling stimolato anche dalla possibilità di offrire a target aziendali diversi un portfolio capace di soddisfare tutte le esigenze, indipendentemente dalle dimensioni d’impresa. Dallo small business all’enterprise, WatchGuard è infatti pronta a soddisfare le necessità di sicurezza di qualsiasi realtà, mettendo a disposizione prodotti basati sullo stesso sistema operativo e caratterizzati dallo stesso livello di servizio: aspetti che aiutano il canale a operare in modo scalabile ed estremamente flessibile. “Cerchiamo partner che sappiano fare leva su questo valore, aiutando le aziende a mettere in sicurezza tutti i loro asset. In particolare, stiamo reclutando nuovi dealer al Sud, stimolando parallelamente il canale degli operatori Panda ad avvicinarsi al resto della nostra offerta” chiarisce De Tomasi. Un’attività, quest’ultima, su cui è impegnata anche Symbolic, distributore storico di WatchGuard, da sempre focalizzato in ambito security. Attiva da quasi vent’anni, la collaborazione è particolarmente solida grazie al valore che Symbolic esprime in ogni sua attività, riconducibile soprattutto alla competenza delle sue risorse. “Una competenza che trova la sua migliore espressione nelle attività di formazione: corsi che il distributore ha erogato fin dall’inizio della nostra partnership, dimostrando di credere fin da subito nelle nostre soluzioni” conclude De Tomasi, che ricorda come Symbolic sia stato l’unico distributore ad attivarsi immediatamente su questo fronte e oggi sia uno dei migliori Training Center certificati in Italia.
ivan de tomasi country manager italia (3)Ivan De Tomasi, Country Manager di WatchGuard Technologies Italia
Symbolic, un partner distributivo da sempre focalizzato nella security
“Il sodalizio con WatchGuard è nato all’inizio del 2000 in ambito sicurezza perimetrale. Nel nostro portafoglio non era l’unico vendor di firewall, ma la sua filosofia ci è piaciuta da subito. La sua forte focalizzazione sugli aspetti di security trovava una perfetta corrispondenza con la nostra stessa filosofia, da sempre attenta alle sole tematiche di sicurezza” afferma Andrea Bandini, Pre-Sales Engineer di Symbolic, ripercorrendo le tappe che hanno portato il portafoglio di WatchGuard a estendersi dalla sicurezza perimetrale al Secure Wi-Fi, fino all’autenticazione multifattore e all’endpoint security.
andrea bandiniAndrea Bandini, Pre-Sales Engineer di SymbolicTanti i punti di forza di questo portfolio, che nella sua estensione e nella scalabilità trovano due aspetti fortemente differenzianti sul mercato. Aspetti che Symbolic aiuta a valorizzare, aiutando i dealer a comprendere i benefici di appoggiarsi a un unico interlocutore per risolvere tutte le problematiche di sicurezza delle aziende clienti. “Da sempre affianchiamo WatchGuard erogando al canale un’attenta attività di formazione, che decliniamo in webinar e corsi personalizzati di certificazione all’interno del partner program” spiega Bandini, sottolineando come queste attività siano state trasferite in digitale nel corso dell’ultimo anno a causa dell’emergenza sanitaria. Forte l’impegno di Symbolic anche sul fronte del recruiting e di un maggiore ingaggio del canale sulle soluzioni endpoint ereditate da Panda. “Per farlo puntiamo a sviluppare con i dealer progetti di protezione che richiedono l’aggregazione di più famiglie di prodotti. In questo modo emerge tutto il valore dato dalla possibilità di appoggiarsi a un unico vendor per qualsiasi esigenza di sicurezza” chiarisce Bandini, spiegandone i vari vantaggi. Dal punto di vista tecnico, per esempio, poter far riferimento a un unico interlocutore permette di semplificare il monitoring delle soluzioni, ottimizzando al massimo i tempi d’intervento; dal punto di vista commerciale, invece, viene agevolato il processo di vendita, tagliando anche in questo caso i tempi necessari per la chiusura dei deal.
sede symbolicLa sede di Symbolic a Parma“La nostra focalizzazione sul brand WatchGuard è fortissima. A disposizione, mettiamo un team dedicato, composto da cinque risorse tecniche e commerciali: risorse che affiancano i dealer nello sviluppo dei progetti, garantendo competenze e know how” conclude Bandini, che ricorda le ottime opportunità di business legate al vendor. Nel 2020 è stata a doppia cifra la crescita del volume d’affari registrata da Symbolic per quanto riguarda le soluzioni WatchGuard, un brand che non ha mai avuto flessioni nel tempo, dal momento che la sua offerta è assolutamente strategica per la messa in sicurezza delle aziende.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche