Da NFON servizi telefonici cloud dalla formula di vendita semplice e flessibile

Con oltre 40.000 clienti attivi in 15 Paesi europei, i servizi telefonici cloud di NFON si distinguono sul mercato non solo per la ricchezza della proposta, ma soprattutto per la loro qualità e affidabilità. Estremamente flessibile la veicolazione delle soluzioni da parte dei partner, che possono appoggiarsi ai marketplace dei distributori, rivendere i servizi oppure acquistare il prodotto NFON e proporlo al mercato con il logo della propria azienda

Vendor
Il portafoglio d’offerta NFON si basa esclusivamente su servizi telefonici in cloud destinati alle aziende. “Il cloud è sicuramente la soluzione ideale per tutte quelle imprese che richiedono l’utilizzo di servizi moderni e costantemente aggiornati a fronte del semplice pagamento di un canone mensile” afferma Marco Pasculli, Managing Director NFON Italia e VP Revenue Operations NFON AG, specificando come il portfolio d’offerta del vendor comprenda non solo servizi di centralino telefonico integrabile con oltre 60 Crm in commercio, ma anche servizi di collaborazione unificata, contact center, registrazione conversazioni e soluzioni specialistiche per hotel e clienti Microsoft Teams.

“Sul mercato ciò che ci distingue non è, però, solo la ricchezza della proposta, è soprattutto la qualità e l’affidabilità del nostro servizio, quantificabile in oltre 40.000 clienti attivi in 15 Paesi europei” prosegue Pasculli, che ricorda come NFON sia nata quasi 15 anni fa, creando un sistema telefonico in cloud per aziende di qualunque dimensione. Con l’evolvere del mercato l’offerta è naturalmente cambiata: recentemente è stata, per esempio, introdotta la videoconferenza e l’integrazione nativa con un gran numero di soluzioni Crm.

Il modello go-to-market del vendor è completamente indiretto e molto flessibile. I partner possono acquistare direttamente o indirettamente, appoggiandosi ai marketplace dei distributori, scegliere se rivendere i servizi collaborando con un modello basato su commissioni ricorrenti oppure acquistare il prodotto NFON da proporre al mercato con il logo della propria azienda.

“Con il proliferare degli operatori interessati a questo modello di business il nostro programma di canale ha subìto ovviamente delle modifiche. Qualche anno fa questo mercato era considerato, infatti, interessante solo dagli operatori telefonici, oggi invece si rivolgono a noi molte aziende dei settori più disparati” chiarisce il Managing Director. Ormai non c’è più, dunque, una particolare tipologia di partner che si rivolge a NFON e l’unico elemento che accomuna i diversi operatori nella collaborazione con il vendor è la predisposizione al cloud. La loro provenienza è la più varia: esperienze telefoniche, informatiche o puramente commerciali. “Per tutti crediamo di essere la scelta ideale, anche per chi non si è ancora avvicinato al cloud. Il nostro modello commerciale vanta, infatti, due importanti benefici. La prima è che i partner non devono affrontare alcun investimento: il nostro è un servizio pronto all’utilizzo che non richiede alcun acquisto hardware. La seconda caratteristica è che il cliente rimane sempre legato al partner, sia che la fatturazione venga fatta dal rivenditore attraverso un modello wholesale sia che venga fatta da parte nostra per conto del dealer” spiega Pasculli. Il partner NFON resta, infatti, l’unico interlocutore dell’utilizzatore, è responsabile dell’installazione e dell’assistenza, e può completare la fornitura del servizio con tutto ciò che il cliente necessita per quanto riguarda la rete, la connettività Internet, la sicurezza informatica o altro.

marco pasculliMarco Pasculli, Managing Director NFON Italia e VP Revenue Operations NFON AG
In merito ai distributori, Pasculli rileva una certa cautela nell’offerta di soluzioni di comunicazione in cloud, soprattutto in Italia, dal momento che spesso queste realtà sono poco strutturate per la rivendita delle numerazioni e del traffico telefonico. “Per questo motivo, e sicuri che tale ostacolo potrà essere superato, abbiamo predisposto e realizzato con successo un modello distributivo in cui siamo noi a preoccuparci di tutti questi aspetti” conclude, estremamente soddisfatto dei risultati ottenuti a livello locale.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche