Schneider Electric, ecco l'Ups ad alta efficienza

il nuovo UPS trifase Galaxy VX di Schneider Electric offre gamme di potenza da 1000KW a 1500KW per le configurazioni a singolo modulo e capacità più elevate per quelle multi-modulari.

Prodotti
Il nuovo UPS trifase Galaxy VX di  Schneider Electric è stato progettato per offrire gamme di potenza da 1000KW a 1500KW per le configurazioni a singolo modulo e capacità più elevate in configurazioni multi-modulari.  L’innovativa modalità ECOnversion e la tecnologia di conversione a 4 livelli supporta, inoltre, le imprese nel loro passaggio a Data Center hyperscale e permette loro di trarre il massimo valore dalle proprie infrastrutture IT, offrendo efficienza senza compromettere l'affidabilità.
schneider electric.jpg
Il nuovo dispositivo - afferma il vendor - è altamente efficiente, semplice da implementare, compatto e dotato di modalità operative flessibili, ideale per grandi impianti, Data Center e applicazioni business-critical.
"Parallelamente alla maggiore diffusione del cloud computing e dei modelli di co-location IT negli ambienti enterprise, vi è una crescente attenzione per l’efficienza energetica al fine di supportare il passaggio a Data Center hyperscale", ha affermato Massimo Galbiati, Senior Data Center Consultant, Schneider Electric. "Galaxy VX assicura bassi costi di gestione, offrendo allo stesso tempo elevata disponibilità, affidabilità e scalabilità grazie a un vero e proprio modello pay-as-you-grow. Inoltre, con Galaxy VX, stiamo fornendo ai clienti maggiori opzioni di immagazzinamento dell'energia, tra cui batterie agli ioni di litio per offrire il migliore approccio per il loro business, consentendo loro di prepararsi per le future necessità di stoccaggio dell'energia".
Schneider Galaxy VX si integra con le soluzioni di gestione dell'energia di Schneider Electric e dispone di modalità operative flessibili per ottimizzare l'efficienza degli ambienti IT, tra cui:
  • Modalità doppia conversione: grazie alla modalità a doppia conversione ad elevata efficienza, Galaxy VX riduce le perdite di commutazione usufruendo di una tecnologia di conversione a quattro livelli. Lo stress di commutazione ridotto consente una maggiore affidabilità e minimizza il tasso d’errore.
  • Modalità Eco: Galaxy VX offre una modalità Eco tradizionale, che fornisce fino al 99% di efficienza.
  • Modalità ECOnversion: Con questa nuova modalità di funzionamento, Galaxy VX offre una modalità ibrida tra la modalità Eco e quella a doppia conversione. ECOnversion offre prestazioni a doppia conversione con efficienza fino al 99%.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Allarme sovrapposizione e accumulo di soluzioni di sicurezza, Come aiutare le imprese a rivolvere il rompicapo della complessità.

Speciale

Il perimetro digitale senza confini: serve visibilità completa e pervasiva

Speciale

Uffici “ibridi” e modalità di lavoro “fluida”: come costruire una sicurezza “spaziale” ed evitare blocchi?

Speciale

Flessibili e lontani da possibili guai causati da attacchi informatici? Guai con i ransomware?

Speciale

Programmi di canale

Calendario Tutto

Ott 20
Think Summit Italy - 20 ottobre
Ott 20
Microsoft CSP: Incentivi per i Partner: istruzioni per l’uso
Ott 20
Red Hat OpenShift + Veeam Kasten K10 = La soluzione per le applicazioni Kubernetes con la protezione dei dati assicurata!
Ott 20
Verso un nuovo scenario lavorativo: sfide e soluzioni nell'era hybrid workforce
Ott 21
Omnicanalità e Customer Experience – Come stanno cambiando i modelli di vendita e come la tecnologia Newland può aiutare a gestirli
Ott 21
Think Summit Italy - 21 ottobre
Ott 21
Azure Cognitive Services
Ott 21
Cloud ad alta velocità: la base della vera Trasformazione Digitale
Ott 22
Lenovo, Semplifica l'uso dell'AI

Magazine Tutti i numeri

ChannelCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche