googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

TIM, fibra a 200 Megabit in 1300 comuni italiani

Debuttano i nuovi collegamenti fibra per navigare, dall'ufficio o da casa, fino a 200 Megabit al secondo in download e 20 Megabit in upload.

Mercato
TIM accelera con la banda ultralarga e lancia la connessione super-veloce fino a 200 Megabit in circa 1.300 comuni nell’intero territorio nazionale.
L’iniziativa è il risultato degli importanti investimenti e dell’upgrade tecnologico che TIM ha realizzato sulla propria rete in fibra ottica in tecnologia FTTCab (fiber to the cabinet), che in questo modo diventa ancora più performante: viene raddoppiata la velocità massima dei collegamenti resi disponibili a cittadini e imprese, che passa da 100 a 200 Megabit in download e 20 in upload.
I clienti TIM potranno disporre di una velocità di connessione che consentirà di migliorare ulteriormente l’esperienza di navigazione in rete e accedere più velocemente ad applicazioni e servizi, come ad esempio lo streaming di video in HD, praticare il gaming on line multiplayer in alta qualità e disporre di contenuti multimediali anche contemporaneamente su smartphone, tablet e smart TV, oltre che caricare in tempi molto più rapidi foto, video e file di grandi dimensioni.
L’operazione di upgrade tecnologico, che rappresenta un importante step evolutivo delle potenzialità offerte dall’architettura FTTCab, potrà essere richiesta in maniera gratuita da tutti i clienti che hanno già attiva un’offerta fibra fino a 100 Megabit e che sono attestati sugli armadi stradali già predisposti con la nuova tecnologia e-vdsl.
Al cliente verrà inviato un nuovo modem di ultima generazione che supporta la nuova velocità trasmissiva. Il nuovo servizio fibra a 200 Megabit è già disponibile in 230 comuni della Lombardia, 145 della Puglia, 138 della Campania, 131 della Calabria, 108 della Sicilia, 97 del Veneto, 78 della Toscana, 72 dell’Emilia-Romagna, 62 del Piemonte, 53 del Lazio, 31 della Liguria, 29 delle Marche, 27 del Friuli Venezia Giulia, 24 della Basilicata, 21 della Sardegna, 18 dell’Abruzzo, 11 dell’Umbria, 8 del Trentino Alto Adige, 2 del Molise e 1 della Valle d’Aosta. Il numero dei comuni coperti dal servizio crescerà già nelle prossime settimane.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche