googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

Istat, a luglio balzo della produzione industriale

Cresce del 4,4% la produzione industriale, ma è in diminuzione la fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche e la fabbricazione di computer.

Mercato
Secondo i dati rilasciati dall'Istat nel mese di luglio 2017 l'indice destagionalizzato della produzione industriale registra un incremento dello 0,1% rispetto al mese di giugno. Nella media del trimestre maggio-luglio 2017 la produzione industriale è cresciuta dell'1,4% nei confronti dei tre mesi precedenti.
Corretto per gli effetti di calendario, a luglio 2017 l'indice è aumentatoin termini tendenziali del 4,4% (i giorni lavorativi sono stati 21 come a luglio 2016) e nella media dei primi sette mesi dell'anno la produzione è aumentata del 2,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.
Sempre l'Istituto nazionale di statistica ci dice che l'indice destagionalizzato mensile registra variazioni congiunturali positive nei raggruppamenti dei beni strumentali (+1,6%), dei beni di consumo (+0,5%) e dei beni intermedi (+0,3%); segna invece una variazione negativa il comparto dell'energia (-3,6%) e in termini tendenziali gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano nel mese di luglio 2017 una crescita significativa per i beni strumentali (+5,9%); in misura rilevante aumentano anche i beni di consumo (+4,1%), i beni intermedi (+3,5%) e l'energia (+3,3%).
Infine, per quanto riguarda i settori di attività economica, a luglio 2017 i comparti che registrano la maggiore crescita tendenziale sono quelli della attività estrattiva (+8,4%), della fabbricazione di macchinari e attrezzature n.c.a (+8,0%), delle industrie alimentari, bevande e tabacco e della fabbricazione di mezzi di trasporto (entrambi +6,9%). Diminuzioni si registrano invece nei settori della fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche, nella fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (entrambi -0,6%) e delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-0,5%).
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche