googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

Context fotografa il primo semestre 2020: giugno il miglior mese per il canale

I dati dell'analista di mercato fotografano l'andamento del canale IT europeo nel secondo semetre del 2020. La 27esima settimana la migliore fino ad oggi, così come giugno il milglior mese in termini di ricavi

Mercato
Il canale IT europeo è in buona salute; almeno secondo i dati  Context, dai quali emerge che nel secondo trimestre ha riportato una crescita del valore del 7,3% su base annua, mettendo a segno la settimana con le più alte performance dall'inizio della pandemia. I ricavi registrati infatti attraverso la distribuzione nella 27esima settimana (quella conclusasi il 5 luglio) si sono attestati su 1,84 miliardi di euro, il più alto dall'inizio della pandemia. In questa settimana le vendite in volume hanno registrato una crescita del 15,4%, mentre il mercato del valore si è attestato al - 7,5%.
Fino ad oggi il mese di giugno è stato il ‘best performer’ in termini di crescita dei ricavi, attestandosi complessivamente al 14%, con la maggior parte dei mercati principali come Germania (17%), Italia (38%), Francia (15%), Spagna (19%) e la Polonia (38%) che stanno andando ancora meglio. Il Regno Unito ha riportato un 6%, sebbene sia stato più coerente nel periodo rispetto a molti paesi, e solo la Russia (-5%) ha riportato il segno negativo.

L’indice di pandemia
Context calcola inoltre un indice di pandemia che misura l'andamento delle revenue settimanali per ciascun paese rispetto a un valore iniziale di 100 all'inizio della crisi. Tutti i mercati, ad eccezione della Repubblica ceca, sono ora in una traiettoria ascendente con picchi significativi per i paesi baltici (140), Spagna (130+), Italia, Polonia e Danimarca (120+), Regno Unito e Francia (110+).

Corrono veloci
In termini di segmenti di mercato, il mobile computing continua a generare ottimi risultati, con una crescita del 28% nella settimana 27. Riportano perfomance sostenute anche le telecomunicazioni (24%), i componenti di computing (22%), gli accessori (27%), i sistemi AV (21%), i dispositivi indossabili (22%), le console di gioco (33%) e dispositivi eHealth (81%).
La domanda da parte dei remote worker e degli studenti ha agevolato le vendite di telecamere Web che si sono posizionate al primo posto (158%), seguita dalle schede madri (54%) e dalle schede grafiche (50%). Dalla situazione di lock down hanno beneficiato categorie come cuffie/microfoni (39%), workstation notebook (30%) e notebook (28%).
Il canale di vendita al dettaglio continua ad avere performance superiori, così come i corporate reseller e gli etailer. In particolare, nella 27esima settiman gli etailer consumer (24%) e le catene retail (30%) hanno avuto una forte crescita dei ricavi.
"Il canale IT europeo ha chiuso il secondo trimestre del 2020 ai massimi livelli;  da ora in poi inizieremo a tracciare una seconda fase della pandemia con un nuovo indice e un focus su come le aziende possono sostenere il volume e la crescita del valore", ha dichiarato Adam Simon, Global Managing Director di Context. "Sebbene il canale si stia spostando in un'altra fase di incertezza, Context continuerà a fornire aggiornamenti settimanali dettagliati per aiutare i leader aziendali a prendere le giuste decisioni in un momento di così rapido cambiamento."
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche