googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

Exclusive Networks X-OD, la piattaforma che semplifica il business as a service

Disponibile da subito in Uk, Francia e Paesi Bassi, Exclusive On-Demand sarà lanciato in Italia nel corso del 2021. Palo Alto Networks, Proofpoint e Google Chronicle i primi fornitori presenti sulla piattaforma, capace di offrire a consumo qualsiasi tipo di prodotto, indipendentemente da come è originariamente proposto dal vendor

Distributori
L’innovazione come motore di business. Questo il principio che da sempre guida le scelte strategiche di Exclusive Networks, il distributore a valore che in questi giorni ha annunciato la disponibilità della nuova piattaforma digitale X-OD. Pensata per aiutare il canale a evolvere velocemente verso un modello economico ‘a sottoscrizione’, la piattaforma intende offrire ai rivenditori la possibilità di acquistare a consumo praticamente tutti i prodotti dei brand presenti nel portafoglio del distributore. Disponibile da subito in Uk, Francia e Paesi Bassi, Exclusive On-Demand sarà lanciato in Belgio, Spagna, Germania, Finlandia, Irlanda e Austria il prossimo 1° novembre, mentre nel resto del mondo (Italia inclusa) sarà progressivamente rilasciato nel corso del 2021. Tre i vendor ad oggi presenti: Palo Alto Networks, Proofpoint e Google Chronicle, ma l’intenzione di Exclusive è arrivare a includere a breve tutti i suoi dieci top brand.

“L’essenza di X-OD non è quella di un marketplace. La piattaforma è, infatti, in grado di offrire in modalità as-a service qualsiasi tipo di prodotto (dall’hardware al software, dalle licenze alle soluzioni cloud), indipendentemente da come è commercializzato in origine dal vendor” spiega Jesper Trolle, neo CEO di Exclusive Networks. Una differenza sostanziale, evidenziata anche da Julien Antoine, EVP Strategy & Operations di Exclusive Networks, pronto a sottolineare come questa sia la prima volta che un distributore riesce a riconfezionare le offerte dei fornitori attraverso una piattaforma digitale. “Tutto ciò non ha alcun costo d’accesso per i rivenditori: Exclusive Networks si assume, infatti, tutti i rischi finanziari e i costi Capex dell’operazione” afferma Antoine, spiegando come X-OD sia in grado di digitalizzare l'intera catena del valore attraverso un approccio end-to-end, che dal vendor arriva fino all’utente finale.

“Nel tentativo di affrontare la complessità introdotta dai vendor nelle proprie soluzioni, i rivenditori si trovano spesso ‘bloccati nel mezzo’ di questa catena. Noi garantiamo loro semplicità, consentendo di acquistare nello stesso modo in cui vendono ai loro clienti. Oggi, infatti, i dealer sono obbligati a convertire le offerte, acquistando in Capex e vendendo in Opex. Noi ci occupiamo di questa trasformazione per conto loro, non solo eliminando qualsiasi forma di rischio, ma anche consentendo la creazione, la vendita e il provisioning di nuovi servizi e bundle personalizzati in modo rapido e scalabile" precisa Trolle.
jt2Jesper Trolle, neo CEO di Exclusive NetworksSecondo il Ceo, tutte queste caratteristiche saranno alla base del successo della piattaforma X-OD sul mercato: un successo che nei prossimi anni porterà Exclusive On-Demand a contribuire per oltre il 50% sulle revenue del distributore. Oggi il peso della componente as-a-service è attorno al 15-20%.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche