googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

Fujitsu, sfide e ostacoli per le donne del canale IT. Al via un sondaggio

Il vendor ha avviato una ricerca per comprendere le principali opportunità e difficoltà incontrate dalla donna all'interno della propria rete di partner. L’impegno temi della diversità e dell’inclusione ha permesso alla società di essere presente nella Times Top 50 Employers for Women List

Vendor
Quali sono le principali opportunità e sfide che l'universo femminile incontra oggi all'interno del canale IT europeo? Se lo è chiesto Fujitsu che per questo ha avviato un sondaggio diretto (disponibile qui) a cui sono chiamati a rispondere tutte le donne presenti nell'ecosistema del canale Fujitsu e FINIX Technology Solutions e gli uomini che ne sostengono il ruolo.
Responsabile di oltre l'80% dei ricavi complessivi di Fujitsu, il canale rappresenta un elemento centrale del suo successo; ne consegue che la capacità di questo ecosistema di acquisire e conservare una forza lavoro diversificata è essenziale. manuela chinzi sales director finix technology solutions
Manuela Chinzi, Sales Director di FINIX Technology Solutions
La ricerca, condotta all'interno di Fujitsu Partner Network, punta a esplorare le sfide che le donne presenti nel canale devono tuttora affrontare nel loro ambiente di lavoro, dall'identificazione degli ostacoli quotidiani fino agli effetti della pandemia.
Anche in Italia – dove i prodotti Fujutsu vengono commercializzati da FINIX Technology Solutions Fujitsu mira a tracciare i profili delle donne che rappresentano un modello nel proprio ruolo, per incoraggiare una nuova generazione di donne a prendere parte al canale IT, nonché tutti coloro che sostengono la diversità all'interno del canale allo scopo di creare una comunità.
Il nostro settore è spinto dall'innovazione, ed è un fatto riconosciuto che essere in grado di attingere a una ampia varietà di punti di vista e di idee ci permette di mettere in discussione concezioni consolidate e innovare in maniera assai più efficace - dichiara Fernanda Catarino, Head of Channel Europe di Fujitsu. Sappiamo anche che le aziende diversificate registrano performance migliori e hanno un maggior successo nel reclutare e mantenere i dipendenti all'interno di una forza lavoro più motivata - eppure la donna è ancora sottorappresentata all'interno del canale. Il nostro sondaggio punta ad accendere un faro sulle principali sfide affrontate dalle donne nel canale con l'intenzione di aiutare il nostro ecosistema a rimuovere tali ostacoli a vantaggio delle singole donne, dei nostri partner e della società nel suo complesso”.
“Anche in Italia purtroppo il mondo dell’IT si conferma come un ambiente a forte connotazione maschile ed il canale indiretto non fa eccezione – conferma Manuela Chinzi, Sales Director di FINIX Technology Solutions. – La questione del gender gap e ancora di più del gender wage è una tematica ancora aperta sulla quale continuiamo a lavorare. Il fatto che ancora oggi solo il 20% delle donne lavori nell’ambito IT e la presenza ancora più esigua in ruoli apicali rappresenta un punto di partenza dal quale non si può che crescere e migliorare”.

L'impegno su diversità e inclusione
Da tempo Fujitsu apprezza i vantaggi derivanti da una forza lavoro diversificata e continua a garantire un workplace inclusivo.
Il suo impegno ad oggi, che comprende una robusta strategia di diversità e inclusione e una mission destinata a colmare il divario di genere nei compensi, ha portato all'inserimento di Fujitsu nella classifica Times Top 50 Employer for Women.
Fujitsu promuove la diversità anche all'interno del proprio ecosistema di clienti, partner e fornitori con attività che comprendono la promozione di modelli d'esempio femminili e la creazione di programmi di mentoring.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche