Context, calano le vendite dei PC 'mobile' ma restano alte le aspettative

Performance di crescita più debole nel mese di maggio ma le aspettative a lungo termine continuano a essere molto forti 

Mercato
Nel mese di maggio appena terminato, le vendite in volume di PC mobili in tutta Europa sono calate, ma le cifre rimangono sostanzialmente superiori rispetto agli stessi periodi del 2019 e la domanda è comunque destinata a rimanere elevata anche nella seconda metà dell'anno.
Parola dell’analista di mercato Context, secondo cui nonostante le vendite in volume di notebook nella distribuzione europea siano aumentate del 6% su base annua nel mese di aprile, la tendenza al ribasso ha iniziato ad accelerare nelle prime settimane di maggio.
Un fenomeno che tuttavia può essere spiegato da una serie di fattori concomitanti. Innanzitutto, si è verificato un rallentamento nel business relativo all'utilizzo di tecnologia nell'ambito dell'istruzione come è accaduto nel Regno Unito, quando il Dipartimento per l'Istruzione (DfE) ha acquistato 1,3 milioni di laptop e tablet per l'apprendimento a distanza nel corso della pandemia.
contextpcmobile
Gli stessi confronti anno su anno spiegano il rallentamento: l’anno scorso in questo periodo la maggior parte dei paesi stava vivendo il primo mese intero di blocco, stimolando di conseguenza un'enorme crescita della componente a volume (+45%) nei PC notebook. Tuttavia, nonostante queste tendenze, le vendite di PC mobili sono molto superiori rispetto al 2019 nella maggior parte dei principali mercati.
Nel Regno Unito, nei primi due mesi del secondo trimestre si è avuto un calo del 20% nelle vendite dei volumi di notebook, ma i volumi, per esempio, sono ancora superiori del 60% rispetto a due anni fa. Di conseguenza, Context prevede una crescita annuale a una cifra per i PC mobili nella seconda metà del 2021.
"Il passaggio a lungo termine alla mobilità che la pandemia ha determinato è ancora in corso, sebbene ci potrebbe essere un rallentamento della domanda dei consumatori nella seconda metà dell'anno in quanto le persone trascorrono più tempo fuori casa e i prezzi aumentano, il lungo termine il quadro è piuttosto salutare", ha affermato Marie-Christine Pygott, analista senior di Context. "I piani di lavoro ibridi e la continua domanda dal settore dell'istruzione aumenteranno le vendite nello spazio commerciale, quindi si assisterà a una crescita complessiva nel secondo semestre del 2021, nonostante la base elevata di confronto relativa al 2020 e i problemi di fornitura ancora in corso".
Nell’ultimo periodo in ambito desktop vi sono stati segnali di ripresa, con le vendite della distribuzione europea in aumento del 14% su base annua nel mese di aprile. In questo caso, Context prevede che nella seconda metà del 2021 la crescita dei desktop potrebbe crescere a una cifra (con numeri molti alti in questo range) oppure scavallare di poco alle due cifre.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche