Canalys, i nove campioni della cybersecurity del 2021

Cisco, ESET, Fortinet, Juniper Networks, Kaspersky, Palo Alto Networks e Trend Micro hanno riaffermato le loro posizioni di campioni e sono stati raggiunti da Check Point e Sophos. Sono aziende che hanno mantenuto o esteso le loro posizioni nel mercato della sicurezza informatica attraverso il canale

Mercato
Secondo le stime di Canalys, nel 2020 il mercato totale della sicurezza informatica ha continuato a crescere, nonostante le ricadute economiche della pandemia di COVID-19. Le spedizioni sono aumentate del 9,7% a 53,3 miliardi di dollari: "L'accelerazione dei progetti di trasformazione digitale e l'adozione del cloud, nonché l'estensione diffusa del lavoro remoto negli ultimi 12 mesi, hanno aumentato le vulnerabilità, la perdita di dati e gli attacchi ransomware mirati", ha affermato Matthew Ball, Chief Analyst di Canalys. “Ciò ha comportato interruzioni di operatività e perdite finanziarie per molte organizzazioni in un momento difficile. In questo scenario, i partner di di canale risultano più importanti che mai quando si tratta di fornire le soluzioni più recenti per proteggere i propri clienti, così come è altrettanto prezioso  l’enablement dei partner da parte dei vendor".
Il canale è un'area chiave di differenziazione per i principali vendor di sicurezza informatica.
Ciascuno dei Campioni ha mostrato impegno e investimenti continui per migliorare i processi per riuscire a fare business in modo più semplice e agile, nonché la volontà di aumentare le opportunità di crescita e la redditività per i partner.
canalyscybersecuritychampionI nove campioni
Check Point ha ottenuto valutazioni migliori da parte dei suoi partner e ha ottenuto lo status di Champion in seguito a investimenti mirati continui al fine di consentire ai partner di acquisire nuovi clienti e incrementare le vendite delle sue soluzioni: Quantum per la sicurezza della rete, CloudGuard per la sicurezza del cloud, Harmony per la protezione dell'accesso e Vision per la gestione unificata.
Cisco è il vendor con un peso maggiore nel canale della sicurezza informatica nel 2020. Ha riorganizzato la propria attività di sicurezza informatica attorno a SASE, Zero Trust e XDR con il marchio Cisco Secure. Sta inoltre effettuando la transizione del suo Partner Program per concentrarsi su SaaS, servizi gestiti e soluzioni cloud, nonché sulla gestione del ciclo di vita dei clienti.
Il supporto tecnico di ESET, la gestione dei clienti e la facilità di fare business sono stati valutati al massimo dai suoi partner. Ha continuato a investire per incrementare la sua presenza nei clienti aziendali e ha migliorato il suo programma Global Managed Service Provider con il rilascio della sua piattaforma marketplace EMA2.
Le valutazioni dei partner di Fortinet sono migliorate rispetto allo scorso anno in quanto ha mantenuto la sua rapida espansione sul mercato. La strategia Security Fabric consente ai partner di differenziarsi nei principali segmenti di crescita. Il lancio del suo Engage 2.0 Partner Program ha aggiunto le specializzazioni Zero Trust Access, Operational Technology e Security Operations.
Juniper Networks ha rafforzato la sua strategia di sicurezza connessa con l'introduzione di Security Director Cloud per la gestione unificata di SASE in ambienti on-premise e cloud. Ha inoltre potenziato il Juniper Partner Advantage Program, con incentivi per la vendita di soluzioni con il suo Growth Rewards Program.
Kaspersky ha ottenuto le valutazioni dei partner più alte nella Leadership Matrix di quest'anno, in particolare per la velocità con cui fornisce le quotazioni, la competitività, nonché sulla qualità dell’account management. Ha continuato ad espandere il suo ecosistema MSP, mentre le iniziative di canale sono rimaste focalizzate sulla redditività, facilità di fare business e supporto per i partner.
cybersecurity1Palo Alto Networks ha ottenuto ottimi risultati nel canale della sicurezza informatica, mentre le valutazioni dei suoi partner hanno continuato a crescere. Il lancio del suo NextWave 3.0 Partner Program accelererà la differenziazione e la crescita dei partner con specializzazioni e incentivi su Prisma SASE, Prisma Cloud e Cortex XDR/XSOAR.
Sophos ha registrato l'aumento più alto nelle valutazioni dei partner quest'anno, in seguito al lancio del suo nuovo Global Partner Program come parte del suo approccio partner-first. Ciò ha contribuito a elevare il suo status a Champion. Sophos Central, le integrazioni RMM e gli incentivi alle vendite basati sul consumo hanno accelerato la sua crescita con gli MSP.
Le valutazioni dei partner di Trend Micro hanno continuato a crescere, evidenziando l'importanza della sua strategia channel-first. Ha dimostrato di poter supportare i partner in modo efficace attraverso diversi modelli di business ed è un leader e abilitatore dei partner nelle principali aree emergenti, inclusa la protezione della migrazione cloud e della sicurezza ibrida tramite i marketplace cloud.

La spesa per la sicurezza informatica riprenderà ad accelerare nel 2021
La domanda dei clienti vero le più recenti tecnologie e soluzioni è in crescita poiché la consapevolezza è aumentata a seguito di recenti attacchi di alto profilo e l'aumento degli attacchi ransomware. Tutto ciò, combinato con l'aumento dei tassi di abbonamento e l'espansione attraverso acquisizioni,
L'ultima stima sulla sicurezza informatica di Canalys prevede che la spesa aumenterà dell'11,4% a 59,3 miliardi di dollari nel 2021. "I principali vendor di sicurezza informatica stanno aumentando gli investimenti nei programmi per i loro partner per supportare il canale e sfruttare questa opportunità", ha affermato Blake Murray, analista di Canalys . “I vendor stanno concentrando gli investimenti su rebate e incentivi mirati, nonché sul miglioramento della deal registration per garantire i rinnovi e promuovere le vendite di nuove soluzioni".

Parametri utilizzati nella matrice di valutazione
La Cybersecurity Leadership Matrix valuta le prestazioni del vendor nel canale, in base al feedback del canale nel benchmark del fornitore negli ultimi 12 mesi. Prende inoltre in considerazione l'analisi indipendente dei vendor, inclusa la valutazione di visione e strategia, competitività del portafoglio, copertura dei clienti, attività di canale, attività di fusioni e acquisizioni, lanci di nuovi prodotti, recenti iniziative di canale lanciate e future iniziative di canale pianificate. Ai partner di canale viene chiesto di valutare i propri vendor nelle 12 aree più importanti della gestione del canale.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche