googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

Sciopero mezzi pubblici, oggi si comincia con ATM e domani si finisce con Trenord

Mercoledì 16 dicembrem dalle 8,45 alle 12,45 si ferma il personale ATM mentre dalla mezzanotte e fino alle 21 di giovedì 17 dicembre incrociano le braccia i dipendenti di Trenord. Problemi anche per i collegamenti da e per Malpensa. Saranno invece rispettate le fasce di garanzia.

Mercato
Si prospettano sue giorni problematici per Milano e dintorni. Mercoledì 16 dicembre a Milano e nell'hinterland servito da ATM, il trasporto pubblico potrebbe subire delle modifiche a causa di uno sciopero del personale ATM aderente al sindacato CUB La durata prevista per lo sciopero è di quattro ore: dalle 8 e 45 del mattino fino alle 12 e 45.
scioperoatmmercoledi16dicembre.jpgSecondo la sigla sindacale CUB c’è stato un trattamento differente a seconda di alcune formule di lavoro utilizzate nel periodo EXPO 2015, vengono poi richieste nuove dotazioni per quanto riguarda l’uniforme del personale viaggiante e un rinnovo delle strutture, come gli armadietti e la mensa. Si richiede inoltre di rinegoziare tutti i contratti per una formula a tempo indeterminato (leggi le ragioni dello sciopero).
Passata la mattinata di mercoledì è previsto un ulteriore sciopero del trasporto pubblico, per giovedì 17 dicembre.
Questa volta incroceranno le braccia il personale di Trenord aderendo a uno sciopero proclamato dalle sigle sindacali Filt-Cgil, Uil-Trasporti, Faisa-Cisal, Fast-Ferrovie, Ugl-Trasporti e Or.S.A.
Le corse dei treni Trenord potrebbero risultare problematiche dalla mezzanotte alle 21 di giovedì 17 dicembre, bloccando di fatto il trasporto su rotaia per quasi tutta la giornata.
trenord-sciopero.jpgA questo sciopero è coinvolto anche il servizio di collegamento con il treno dalle stazioni di Milano Centrale e Milano Cadorna all’aeroporto di Milano Malpensa. Sono comunque previste le normali fasce di garanzia per i pendolari dalle 6 del mattino alle 9 e dalle 18 alle 21.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche