googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

Datalog, nelle mani dei partner software altamente personalizzabili

In un mercato dalle forti richieste specialistiche, Datalog offre ai dealer tutti gli strumenti per crescere in competenze e indirizzare anche le più specifiche esigenze con soluzioni gestionali estremamente customizzabili. Al via dall’inizio di quest’anno un partner program articolato su tre livelli di certificazione

Programmi di canale Vendor
Oggi il canale contribuisce per il 50% sul giro d’affari di Datalog, lo specialista che dal 1977 realizza software gestionali e fiscali per aziende e commercialisti. “Il canale è il fulcro della nostra attività e con il nostro nuovo partner program vogliamo localizzare e portare a bordo strutture all’avanguardia, proiettate all’innovazione tecnologica, ma soprattutto che vogliano collaborare fattivamente con un partner storico, solido e affidabile come Datalog, un’eccellenza nello sviluppo di soluzioni software Made in Italy” afferma Maurizio Guidi, Sales & Marketing Manager della software house milanese.

Da sempre l’azienda punta su una stretta collaborazione territoriale con dealer qualificati e dall’inizio di quest’anno ha varato per la prima volta un programma di canale con cui intende rafforzare al massimo la soddisfazione dei suoi partner. Il nuovo Datalog Partner Program garantisce processi semplificati e diretti che permettono ai dealer certificati di incrementare il business grazie a un supporto a 360° in ambito non solo tecnico, ma anche commerciale e marketing. “Il programma, intuitivo e snello, si rivolge a tutte quelle strutture che già operano nel settore It con una specializzazione nel segmento gestionale, sia aziendale sia fiscale. I livelli di certificazione previsti dal partner program sono tre: Partner, Gold Partner e Platinum Partner. Al crescere delle certificazioni, i dealer vedono incrementare le possibilità di personalizzare il nostro software, integrandolo anche con app e verticali in loro possesso. Questo permette al nostro canale di essere estremamente competitivo e performante in un mercato che ormai esige livelli sempre più alti di specializzazione e competenza” chiarisce Guidi, sottolineando come l’attuale scenario imponga a un vendor come Datalog di fornire ai dealer tecnologie e strumenti di ultima generazione per affrontare al meglio l’evoluzione digitale in atto.


Formazione per un business ad alta specializzazione
All’interno del nuovo Datalog Partner Program la formazione riveste un ruolo strategico e rappresenta un punto fondamentale per tutti e tre i livelli di certificazione previsti. Le attività sono erogate centralmente attraverso un calendario di corsi fruibili online via webinar registrati oppure partecipando ad appuntamenti organizzati sul territorio. “In un contesto di mercato in evoluzione continua, la formazione e l’arricchimento delle competenze sono alla base di un business che richiede sempre più specializzazione. Per questo Datalog ha voluto creare dei livelli di partnership che non fossero semplicemente legati ai risultati economici, ma fossero soprattutto focalizzati sulla disponibilità del dealer a aggiornarsi e a far crescere i propri skill” puntualizza il Sales & Marketing Director.
maurizio guidi datalog jfifMaurizio Guidi, Sales & Marketing ManagerAi partner certificati è anche riservata un’area all’interno del sito Datalog, che permette ai rivenditori di essere sempre informati in real time sulle novità e sulle opportunità offerte dal mercato. In questa stessa area dedicata si trova tutto il materiale tecnico e commerciale utile a veicolare correttamente il valore di ogni soluzione del vendor, un ventaglio d’offerta che oltre al software gestionale e a software contabile/fiscale comprende anche soluzioni per la gestione documentale e la fatturazione elettronica. “Ogni partner certificato dispone anche di un accesso al nostro Crm, uno strumento prezioso non solo per lanciare campagne e attività di marketing, ma anche per assegnare lead generate dal nostro marketing centrale” conclude Guidi, che tra i benefici dell’accreditamento al programma di canale evidenzia anche alcuni aspetti in area incentive: premi su singoli contest cui si aggiungerà nel corso di questo esercizio fiscale l’assegnazione di un viaggio premio ai partner che più si saranno messi in evidenza (Covid permettendo).
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche