HPE Aruba, l’era del networking si abilita coi partner

Dal suo punto di osservazione privilegiato, Fabio Tognon, Country Manager HPE Aruba, illustra le principali dinamiche che caratterizzano il networking  e la risposta tecnologica messa in campo da HPE Aruba. Decisivo il ruolo dei partner nello scaricare a terra un’offerta moderna e innovativa e il valore portato da un distributore come V-Valley

Una strategia completa che dal cloud si spinge all’edge: è quella di HPE Aruba, che cavalca un momento particolarmente favorevole legato alla nuova giovinezza della connettività e del networking in uno scenario di profonda trasformazione.
E’ Fabio Tognon, Country Manager di HPE Aruba, a tracciarla nelle sue linee portanti: “Oggi le principali dinamiche del mercato della connettività e del networking rappresentano elementi centrali in ogni organizzazione,  e in questo scenario HPE Aruba gioca ruolo strategico, proponendo una strategia completa che va dal cloud all’edge". E prosegue: “Il mercato italiano sta vivendo un momento di graduale ripresa ma molto incisiva,  dopo il periodo difficile e delicato vissuto durante la pandemia".
Il manager spiega che in questo scenario è possibile osservare la centralità del mondo delle reti e della connettività, caratterizzate da un momento di focalizzazione dei clienti in processi di revisione e refresh architetturale e infrastrutturale: "Significa mettere le mani laddove si rilevano inefficienze che durante il periodo della pandemia sono emerse in tutta la loro criticità, fino ad arrivare a casi più lungimiranti che si spingono al cuore dell’inefficienza, quindi progetti veri e propri di intervento pesante sul paradigma di connettività".
Un fenomeno trasversale alle industrie, nei differenti settori merceologici, con l’obiettivo di riuscire a mitigare inefficienze tecnologiche ma anche operative, al fine di ottenere un abbattimento dei costi, facendo spesso leva su modelli ‘as a service’, piuttosto che implementando modelli più spinti riguardanti logiche di gestione delle operation attraverso le terze parti. Uno scenario in cui il cloud gioca un ruolo fondamentale.
Un altro fenomeno di estremo interesse osservato dal manager è quello relativo agli smart workplace, relativo agli ambienti di lavoro oggi oggetto di una profonda trasformazione che passa attraverso la destinazione d’uso: "Ciò comporta un necessario adeguamento delle soluzioni di networking e di connettività in quanto è evidente che garantire flessibilità di utilizzo significa anche garantire elasticità da un punto di vista di gestione delle reti che devono essere in grado di accogliere e autenticare in totale sicurezza, con la possibilità di garantire differenti servizi profilati a seconda del tipo di persona e del target che 'vive' un certo spazio", commenta.
Senza dimenticare tutto il mondo industriale che sta attraversando un momento di profonda digitalizzazione con un ecosistema di attori molto variabile su cui la roadmap è molto stimolante.
Una molteplicità di ambiti in cui connettività e networking giocano un ruolo di primo piano e in cui, come sottolinea Tognon, le parole chiave sono cloud come elemento abilitatore, ‘as a service’ come tratto distintivo e paradigma di utilizzo e gestione, ed edge come luogo dove i dati vengono generati e dove i device e dispositivi sono e si devono collegare in modo sicuro per trasmettere i dati.
L’offerta si fa concreta
Tutti elementi chiave che HPE Aruba raccoglie sotto il capello di ESP, Edge Service Platform, il portfolio di soluzioni che poggia su tre principali elementi:
1 – L’insieme delle componenti hardware: “Come brand che produce infrastrutture hardware nel mondo delle reti HPE Aruba mette in campo prodotti sia nell’ambito Wi-Fi sia in quello cablato. Unified Infrastructure è infatti l’infrastruttura che combina gli elementi Wi-Fi piuttosto che quelli cablati gestibili allo stesso modo sia in cloud sia on premise", spiega Tognon. La galassia di prodotti Wi-Fi è costituita da un portfolio molto  esteso che include tutte le tipologie e classi di Wi-Fi a seconda della destinazione d’uso, dello use case, della densità dei dispositivi e del fatto che siano outdoor o indoor. Il mondo cablato è invee rappresentato dagli switch dotati dell’intelligenza del sistema al pari dei dispositivi Wi-Fi, “in quanto dobbiamo essere in grado di amministrare la componente cablata come quella Wi-Fi. Senza dimenticare che sta arrivando il 5G e anche in questo caso HPE Aruba garantisce la complementarietà della componente Wi-Fi con il 5G: perché gli use case devono essere completi per consentirci di dare esperienze sia in outdoor che in indoor e le roadmap stanno già lavorando per dare continuità e omogeneità in questo senso”, prosegue.
2 Security – HPE Aruba mette 'in sicurezza' le reti, consentendo di portare a bordo e autenticare qualsiasi device, persona, dispositivi o sensore sulla rete in modo tale di avere la visibilità completa e poterne stabilire le policy di accesso e autenticazione: “E’ un tassello fondamentale, proprio perché se si vuole arrivare all’efficientamento e quindi alla riduzione dei costi si deve necessariamente passare attraverso l’automazione, che in casa HPE si traduce nel software ClearPass in grado di amministrare, gestire e dare visibilità completa di tutti i dispositivi e sensori che si autenticano sulla rete e definire policy di accesso e comportamento”.
3Cloud, ossia l’abilitatore che per HPE Aruba significa Aruba Central, la piattaforma di gestione unificata che permette di amministrare, come detto, sia il mondo Wi-Fi che quello switch, sia on premise sia in cloud.
Tre ingredienti alla base di Edge Service Platform, piattaforma ideale per sviluppare una roadmap di gestione ‘as a service’ a casa di un cliente potendo contare sui partner. “ESP infatti consente di delegare e abilitare i partner di canale a gestire la rete del cliente con un livello di autorità e precisione assolutamente indiscutibili. Nel mondo dell’'as a service’ quindi il ruolo dei partner diventa centrale; essi diventano dei veri service provider in grado di poter fornire un servizio gestito e completo di amministrazione della rete a casa dei clienti”.  
Logica ‘as a service che è elemento fondamentale di ESP, soprattutto nella componente Aruba Central, per garantire una gestione remota delle infrastrutture partendo dalle configurazioni, il deploy, la gestione e la fase di messa in esercizio.

E poi c’è l’SD WAN
In questo disegno inoltre trova posto un tema innovativo e attuale come SD WAN, dalle forme e le dimensioni variabili a seconda del caso di utilizzo, del cliente o dell’use case specifico; fattore differenziante in questo momento evolutivo, in quando consente di portare valore ai clienti soprattutto dotati di filiali remote; “Consente di sostenere avanti una conversazione di efficacia finanziaria e di elevata qualità di servizio. La nostra ultima acquisizione in quest’ambito relativa alla tecnologia SilverPeak ci consente di avere un ruolo in prima fila anche in questo campo”.

Tutto passa dai partner. V-Valley è protagonista
Una strategia chiara e completa – con relativa offerta tecnologica - che arriva dritta ai clienti grazie al contributo fondamentale apportato dall’ecosistema dei partner: “HPE Aruba ha un modello 100% canale. Riesce a scaricare a terra tutta la propria potenza tecnologica attraverso i partner, chiamati ad evolvere verso ruoli di valore. Fondamentale e strategico il ruolo giocato da un distributore a valore come V-Valley, che si inserisce perfettamente in questo framework. E’ infatti l’elemento chiave in grado di aiutarci ad abilitare questa trasformazione, permettendoci di portare le profonde competenze verso i partner, affiancandoli nel loro percorso evolutivo. La logica ‘as a service’ offre loro grandi opportunità permettendo loro di andare oltre la prossimità nel proporre tecnologie, distinguendosi come service provider in grado di portare valore", conclude Tognon.

V-Valley, al fianco dei dealer per cogliere tutte le opportunità

Secondo il distributore a valore V-Valley, la qualità tecnologica della soluzione Edge Service Platform di HPE Aruba presenta un’eccezionale opportunità di business per i partner di canale It, in grado di completare un’offerta basata su soluzioni di Networking e Connettività con periferiche intelligenti ad alto valore aggiunto. 
Per supportar
e al meglio i propri partnerV-Valley mette a disposizione un team dedicato di persone specializzate, tra brand manager, business developer e system engineer, tutti in grado di erogare un supporto efficace e personalizzato.Un servizio che spazia dal supporto prevendita a quello commerciale, logistico e finanziario per arrivare all’ampia disponibilità di prodotti in pronta consegna, fino ai servizi di installazione.
Il tutto senza dimenticare le attività di formazione al canale IT per lo sviluppo delle competenze necessarie a tutti i system integrator che si occupano in particolar modo di infrastruttura.
 
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche