Synology 2022: la parola a Victor Wang, Managing Director di Synology France

In questa intervista a Victor Wang, Managing Director di Synology France, facciamo il punto sull'evoluzione di Synology a pochi giorni dall'evento annuale Synology 2022 AND BEYOND. Il vendor, che riafferma la sua vocazione 'canale', e l'importanza del mercato italiano, spazia dallo storico mercato NAS alla videosorveglianza, il backup, dalla connettività al cloud e propone interessanti novità

Vendor
Nel corso dell’evento Synology 2022 AND BEYOND sono state presentate diverse soluzioni per differenti segmenti di mercato (leggi l'approfondimento sui nuovi prodotti) Oggi vediamo Synology spaziare dallo storico mercato NAS alla videosorveglianza, il backup, dalla connettività al cloud. Quanto valgono questi mercati nel bilanciamento della vostra offerta complessiva?
victor wangVictor Wang, Managing Director di Synology France.: Come ha raccontato il nostro CEO nel corso dell’evento, Synology è nata con l'idea di offrire agli utenti una piattaforma completa, integrata ed efficiente per proteggere i loro dati. L'innovazione tecnologica non si ferma mai, proprio come il desiderio di Synology di arricchire questa piattaforma integrando sempre nuove soluzioni.
Avere un pacchetto di soluzioni efficienti a un costo adatto a tutti i budget è la necessità dei nostri utenti: la nostra mission è quella di rispondere offrendo la migliore qualità possibile. Puntiamo a rispondere alle esigenze del mercato e anticipare le evoluzioni tecnologiche, motivo per cui abbiamo introdotto la nostra soluzione cloud C2 e stiamo investendo molto nella creazione di una piattaforma efficiente e affidabile. La sicurezza è uno dei valori fondamentali di Synology, in un'epoca in cui i nostri dati ma anche le nostre vite sono sotto costante osservazione da parte di chiunque, Synology vuole fornire la risposta ad ogni esigenza. Questo implica quindi un'integrazione di tutte le soluzioni elencate, dal backup alla sorveglianza alla connettività ad una soluzione cloud privata.

Nella sua attuale carica come vede il mercato in Italia. Dai dati in suo possesso può considerarsi un anno positivo per Synology?
Victor Wang.: Assolutamente sì. È stato certamente un anno complesso per molte aziende, con il Covid che ha completamente rivoluzionato il modo di pensare e agire, ma Synology è stata in grado di reagire in modo rapido ed efficiente. Nel 2021, Synology ha registrato una forte crescita del 30% a livello globale, che per il mercato italiano si è rivelata addirittura superiore, circa il 40%. La nostra evoluzione non si è fermata. Stiamo crescendo ad un ritmo sostenuto, fornendo prodotti di qualità sempre più elevata a un livello di costi efficiente e competitivo. Abbiamo anche registrato un forte aumento delle vendite delle nostre unità Synology. L'Italia è un mercato digitale in rapida evoluzione e negli anni a venire, ci sarà sempre più integrazione tecnologica sia nel settore aziendale che in quello pubblico, per questo noi di Synology siamo pronti a rispondere al mercato. Siamo leader di mercato in Europa e vogliamo continuare a portare la nostra esperienza in Italia, in stretta collaborazione con i nostri partner di canale.

Con un modello commerciale 100% canale, è importante disporre di una rete di distributori attiva verso il canale. Nel prossimo futuro pensate di modificare qualcosa, magari inserendo dei nuovi distributori specifici per il mercato della videosorveglianza?
Victor Wang.: Negli anni abbiamo costruito una struttura di distribuzione matura scegliendo le giuste controparti in ogni mercato locale. Il prossimo passo è quello di migliorare ulteriormente la nostra rete di rivenditori, puntando anche su una formazione regolare per rafforzare la loro conoscenza del prodotto. Nel frattempo, confermiamo ogni giorno il nostro impegno a raccogliere il feedback del mercato. Infine, ma non è un aspetto meno importante, puntiamo a mantenere un buon livello di servizio e supporto per i nostri partner di canale. Abbiamo già un canale affidabile e molto professionale per rispondere alle richieste del mercato. Il nostro mercato della sorveglianza è in pieno sviluppo e ora, con Surveillance Station 9.0 e il nuovo DVA1622, siamo fiduciosi che il nostro attuale canale di distribuzione possa coprire perfettamente le richieste del mercato italiano.

Oggi il NAS non è più un oggetto stand alone ma entra a fa parte di un ecosistema più complesso che spazia dal backup alla videosorveglianza, fino al cloud. Cosa vorrebbe dire ai dealer e system integrator italiani per invogliarli a fare business con Synology?
Victor Wang.: Oggi, un NAS Synology è più di un semplice dispositivo di archiviazione: è un server completo e autonomo, con casi d'uso che vanno dalla condivisione dei file alla virtualizzazione completa. Abbiamo sempre più clienti che sostituiscono la loro intera infrastruttura con i nostri NAS. Il valore che forniamo è sempre più apprezzato, anche da parte dei nostri partner di canale. Lavoriamo a stretto contatto con i nostri partner, con l’agilità e la flessibilità che strutture più grandi non sono sempre in grado di fornire. Apprezziamo i nostri partner come una parte importante del nostro rapporto con il mercato, e come tale, siamo sempre in ascolto e miglioriamo i nostri prodotti e le nostre soluzioni sulla base dei loro feedback e raccomandazioni.

Synology è entrata anche nel settore networking, con un’offerta per la connettività basata su router WiFi 6. Questo specifico mercato è parecchio affollato, con attori specializzati: perché un dealer dovrebbe proporre Synology anche quando si parla di networking?

Victor Wang.: La pandemia ha accelerato il passaggio al lavoro remoto, costringendo le imprese a riconsiderare l'infrastruttura di rete. A partire dallo scorso settembre, le nostre licenze VPN Plus sono diventate gratuite per sempre, e abbiamo avuto oltre 246.000 utenti che le hanno riscattate. Quindi, abbiamo avuto sia una responsabilità verso i nostri utenti che una possibilità di migliorare ulteriormente la nostra offerta di rete. Il cuore dei nostri prodotti di rete è il software SRM (Synology Router Manager), un sistema operativo dedicato agli utenti domestici e aziendali. Nel 2021, abbiamo notato un aumento del 269% nell'uso di Safe Access, una soluzione a uso domestico che permette di gestire con semplicità l’utilizzo di Internet da parte dei bambini. A livello aziendale invece, l'introduzione del Chacha, ha aumentato la sicurezza e incrementato il throughput della VPN fino al 47%. Chacha è un cifrario di flusso che offre lo stesso livello di sicurezza di AES-GCM, ma prestazioni molto migliori.
In tema di hardware, abbiamo presentato il nostro primo router Wi-Fi 6 e Multi-Gig, il modello RT6600ax. E parlando del Wi-Fi il nostro nuovo RT6600ax sarà in grado di raggiungere velocità fino a 6.660 Mb/s (825 Mb/s). Infine, per supportare il nuovo router, abbiamo anche lanciato l'ultima versione del suo OS, SRM 1.3. SRM 1.3 sarà in grado di gestire reti locali virtuali (VLAN). Sarà possibile partizionare la rete e quindi separare i dispositivi collegati. SRM 1.3 viene fornito con un aumento delle prestazioni fino al 92% per il CPS, rispetto a SRM 1.2. Naturalmente abbiamo pensato anche alle applicazioni mobili. L'ultima versione del nostro DS router permette agli utenti di gestire più aspetti del Synology Router più velocemente, anche in movimento. Sarà ora possibile configurare le connessioni Internet e attivare/disattivare le connessioni VPN direttamente dal proprio smartphone. SRM 1.3 e l'RT6600ax arriveranno nel primo trimestre del 2022.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche