googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

BenQ a ISE 2020: tre mercati per crescere

Corporate, education, retail sono i tre settori che spingono il business B2B di BenQ, spiega Giacomo Rocchi. Con novità anche per il canale.

Vendor
La presenza di BenQ a ISE 2020 ha rappresentato la conferma di quanto siano importanti, nelle strategie della società, sia l'ambito business-to-business in generale quanto, più nello specifico, il comparto che si sta creando a cavallo tra IT e AV. Il B2B è già da tempo nel mirino di BenQ, che si è data un obiettivo ben preciso: arrivare a generare la metà del suo giro d'affari proprio dal mondo business. C'è ancora un po' di strada da fare, visto che attualmente il B2B "cuba" per il 25 percento circa dei ricavi BenQ.

Per far crescere questa percentuale - spiega Giacomo Rocchi, Sales & Marketing Director di BenQ Italy - è opportuno concentrarsi su quelli che sono al momento i tre comparti chiave per il B2B: corporate, education, retail. Tre comparti che, di conseguenza, hanno costituito altrettanti "percorsi" di BenQ alla fiera di Amsterdam. E che hanno raccolto specifiche novità tecnologiche e di prodotto.

In ambito corporate, quindi per gli utenti più tipicamente aziendali, l'attenzione è concentrata in particolare sulle soluzioni che permettono di collaborare in maniera semplice. L'idea è quella di ridurre al minimo le complessità per chi entra in una sala riunioni o deve in generale lavorare insieme ai suoi colleghi e condividere contenuti e informazioni con loro. In questo campo abbiamo già segnalato la novità di InstaShow WDC20C. Ma BenQ punta molto anche sulla semplicità offerta dai display interattivi DuoBoard, nei modelli da 65 e 86 pollici.

giacomo rocchi benq ise2020Giacomo Rocchi, Sales & Marketing Director di BenQ Italy
Molte delle tecnologie collaudate in campo corporate trovano spazio anche nelle soluzioni per il settore education, quando si tratta ad esempio di display interattivi. Ma in questo ambito BenQ fa valere anche l'offerta di videoproiettori, in particolare i modelli compatti e short-throw. Ampia l'offerta anche per il mondo retail, che significa principalmente digital signage.

Per il digitali signage la novità di rilievo è l'ampliamento della gamma dei display certificati Pantone, per le applicazioni più esigenti in quanto a fedeltà dei colori. Il retail è comunque sempre in grado di recepire novità tecnologiche e di formato. Ad Amsterdam BenQ ha quindi portato soluzioni di vario tipo, tra pannelli stretch e tradizionali, sistemi interattivi e visualizzazioni smart.

BenQ: novità per il canale

Il dinamismo di BenQ nei suoi mercato di riferimento è legato anche alla progressiva sovrapposizione del mondo IT e di quello AV. Una sovrapposizione che un po' tutti i grandi nomi presenti a ISE 2020 hanno sottolineato. E che ciascuno considera dal proprio punto di vista e a seconda dell'area da cui proviene storicamente il proprio business. Chi viene dal mondo IT ha ovviamente punti di forza e di debolezza diversi rispetto a quelli di chi proviene dal settore AV.



Da questo punto di vista BenQ cerca di mantenere, spiega Giacomo Rocchi, "un approccio aperto e integrato". Vede comunque più dinamismo tra gli operatori che provengono dall'IT, i quali si stanno interessando alle potenzialità delle tecnologie e delle applicazioni audio-video. "in questa fase è soprattutto l'IT che abbraccia il mondo visual, mentre il settore AV professionale è un po' più conservativo", sottolinea Rocchi.

Per seguire da vicino questa evoluzione BenQ sta per lanciare un nuovo programma di canale, che sarà attivato nel secondo trimestre di quest'anno e sarà e pieno regime l'anno prossimo. È destinato a diversi profili, dai system integrator agli operatori più specializzati. Ad esempio nelle applicazioni office e printing, che si stanno "collegando" a quelle di collaboration e di digital signage.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche