WatchGuard a Confsec (Bari). La sicurezza in primo piano

Pubblicato il: 29/09/2016
Autore: Redazione ChannelCity

All'evento Fabrizio Croce di WatchGuard terrà uno speech con Lino Fornaro, Coordinatore attività CLUSIT nel Sud Italia, dal titolo "Ransomware e APT: Cryptolocker & Friends...se li conosci, li eviti".

WatchGuard Technologies, produttore di soluzioni di sicurezza di rete avanzate, è tra i cyber-protagonisti a ConfSec (Bari, 7 ottobre 2016), l’evento di riferimento per il sud Italia sul tema della  "Sicurezza delle Informazioni".
confsec.jpgL’appuntamento, che prevede una giornata di sessioni formative e divulgative sui temi della sicurezza informatica trattati da esperti indipendenti e vendor di riferimento sul mercato dell’ICT security, vedrà WatchGuard impegnata in un intervento tenuto da Fabrizio Croce, Area Director South Europe di WatchGuard, in collaborazione con Lino Fornaro, Coordinatore attività CLUSIT nel Sud Italia, dal titolo “Ransomware e APT: Cryptolocker & Friends...se li conosci, li eviti”.
Verrà evidenziato come in un panorama in cui si assiste a un aumento esponenziale di attacchi sofisticati zero-day, le soluzioni UTM (Unified Threat Management) siano oggi la risposta più efficace per garantire una sicurezza a tutto tondo, senza tralasciare l’importanza della visibilità della rete, oggi al centro di nuove strategie di Cyber Security Intelligence.
Forte del posizionamento nel quadrante dei Visionari nell’ultimo “Magic Quadrant for Unified Threat Management (UTM)” di Gartner, pubblicato il 30 agosto 2016, e della recente acquisizione della tecnologia Hexis HawkEye G per fornire sicurezza fino all’endpoint, WatchGuard presenterà la sua offerta in grado di garantire una sicurezza di grado enterprise facile da implementare e gestire anche dalle piccole e medie aziende, e dalle enterprise distribuite.
“L’area di Bari è un territorio di grandi opportunità per chi si occupa di sicurezza delle informazioni”, sottolinea Fabrizio Croce. “Proprio a Bari torneremo anche il 18 ottobre in occasione di una delle tappe del nostro RoadShow “WatchGuard Cyber&Cloud Security” che toccherà 8 tra le più importanti città italiane”. 
ConfSec continua nella sua affermazione come evento di riferimento nel Sud Italia per la cyber security: oltre ad aver ottenuto il patrocinio del Clusit, di Confindustria, della Fondazione Ugo Bordoni, di Anorc e dell’Università degli Studi di Sarno, nella tavola rotonda di apertura sulle misure di sicurezza previste dal Nuovo Regolamento Europeo sarà presente una rappresentanza dell'Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Categorie: Roadshow

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota