googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

World Backup Day 2020, la ricetta di dynabook

Soluzioni Zero Client e formazione dei dipendenti: la ricetta dell'azienda per la sicurezza informatica e la protezione delle informazioni online

Vendor
Cosa fare quando le aziende perdono documenti, email, contatti dei clienti e informazioni sensibili dei dipendenti? I casi di perdita o furto dei dati sono più frequenti di quanto si pensi. E proprio il questa giornata che si celebra il World Backup Day e, mai come in questa giornata, è importante prestare attenzione alla sicurezza informatica e alla protezione delle nostre informazioni online.  
Le aziende, in particolare, non possono permettersi di trascurare le proprie strategie e policy di sicurezza e backup, poiché la perdita di file e informazioni sensibili può compromettere la produttività e generare costi elevati. È quindi essenziale ridurre al minimo i rischi, specialmente nello scenario attuale in cui gli attacchi informatici sono in aumento esponenziale e lo smart working è ormai all’ordine del giorno.  
In prima linea in questa battaglia per difendere i propri utenti ovunque si trovino c’è anche dynabook, che adotta un approccio ‘security by design’ e offre soluzioni integrate come dynabook Mobile Zero Client (DMZC), l’innovativa soluzione cloud che rende disponibili i dati attraverso un’infrastruttura di virtual desktop, offrendo massimi livelli di sicurezza, mobilità e gestione.  

Sulla ‘nuvola’ in sicurezza
dynabook sviluppa soluzioni business che garantiscono un elevato livello di sicurezza IT. dynabook Mobile Zero Client (DMZC) è, infatti, una soluzione cloud-based per desktop virtuali che offre un’elevata protezione a tutta la rete così come ai dipendenti e ai singoli dispositivi. I dati sono archiviati centralmente su cloud o server e scambiati digitalmente: non è più necessario salvarli sull’hard disk locale del notebook, eliminando così una potenziale superficie di attacco per gli hacker. DMZC supporta anche tutte le principali soluzioni VDI, come Citrix e VMware, semplificandone l’installazione e l’integrazione nelle infrastrutture IT già esistenti.
La soluzione offre numerosi vantaggi, tra cui bassi costi di installazione, maggiore sicurezza ed elevato ritorno dell'investimento, ma soprattutto garantisce la protezione contro i furti di dati: senza unità di archiviazione locale né supporto per unità USB, gli hacker non possono introdurre malware. L'autenticazione aggiuntiva di controllo dell'avvio permette, inoltre, di spegnere unità smarrite o rubate.
Infine, con BIOS e interfaccia UEFI proprietari, dynabook dispone delle competenze necessarie per scrivere firmware sicuri per la soluzione DMZC e ridurre le funzionalità dei dispositivi per evitare rischi di sicurezza e consentire ai professionisti di lavorare anche in movimento e da remoto senza mai violare le policy aziendali.
Per le aziende effettuare backup regolari non è più sufficiente. Soprattutto oggi, con l’adozione capillare dello smart working e in un panorama di attacchi informatici in costante crescita, le organizzazioni devono mettere al primo posto la sicurezza dei propri asset, dei propri dipendenti e stakeholder. Ecco perché non possono prescindere dall’adottare una soluzione Zero Client”, ha dichiarato Massimo Arioli, Business Unit Director Italy, Dynabook Europe GmbH.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche