Avm, al via un nuovo percorso di certificazione per i partner

Articolato in tre moduli, il nuovo programma di certificazione punta a incrementare le competenze tecniche dei dealer per aiutarli a differenziarsi sul mercato e a offrire più valore aggiunto ai clienti. Tutte online le sessioni formative, che possono essere seguite dagli operatori di canale in piena autonomia nei tempi e negli orari a loro più congeniali

Programmi di canale Vendor
La differenziazione costituisce un cardine fondamentale nella strategia di business degli operatori di canale, che nelle competenze tecniche trovano una chiave di volta per riuscire a distinguersi sul mercato. Per questo AVM, azienda tedesca molto nota in Italia per il brand FRITZ! dei suoi prodotti Dsl, Isdn, Wifi, Voip e Lte, ha deciso di lanciare un programma di certificazione in grado di aiutare i dealer a sviluppare skill e know how.

“Il programma si rivolge a tutti i professionisti del settore, dai system integrator agli installatori, dai rivenditori ai provider nazionali, cui vogliamo trasferire competenze attraverso un percorso che prevede sessioni formative su tematiche più generali, come per esempio le infrastrutture di connettività, e aspetti decisamente più pratici, legati in modo specifico ai nostri dispositivi” afferma Enrico Cicculli, Account Manager B2B di AVM Italia, ricordando che il programma è previsto su tre moduli, il primo dei quali è disponibile dalla prima settimana di settembre. Il secondo sarà live entro la fine dell’anno, mentre l’ultimo sarà disponibile all'inizio del 2021. Alla fine dei training previsti per ogni modulo il dealer è chiamato a superare un test con almeno il 75% delle risposte esatte: una prova indispensabile per ottenere la certificazione e accedere al livello successivo. “Si tratta di un test pratico sui dispositivi, che verte su tutti gli aspetti tecnici trattati nei vari corsi di ogni modulo. Tutti i training sono erogati online e suddivisi in più sessioni in modo da permettere ai dealer di lavorare sui livelli di certificazione con estrema calma” chiarisce Cicculli, consapevole che l’attività di formazione, per quanto fondamentale, rappresenti sempre un aggravio per gli operatori di canale. Per questo i webinar possono essere messi in pausa in qualsiasi momento e ripresi successivamente dai dealer in completa autonomia.
Per accedere al programma è sufficiente iscriversi alla piattaforma formativa di Avm (che è completamente gratuita), acquistare il kit previsto per il superamento del livello di certificazione e inviare la prova di acquisto: in automatico verranno resi disponibili sull’anagrafica del dealer tutti i webinar necessari per la certificazione. “Il programma è stato pensato per garantire massima flessibilità all’interno di un percorso con tappe ben definite, che portano i dealer a consolidare competenze tecniche validate e certificate” spiega l’Account Manager. Competenze fondamentali non solo per differenziarsi sul mercato, ma soprattutto per poter offrire servizi a valore ai clienti. L’accesso alle certificazioni non è subordinato alla qualifica di Premium Partner, anche se questo accreditamento permette di beneficiare di ulteriori vantaggi, come sconti dedicati sull'acquisto dei vari kit e una maggiore visibilità sul mercato, grazie a un tool di geolocalizzazione presente sul sito di Avm.



Le ultime novità tecnologiche
Una delle ultime novità annunciate da Avm riguarda la release 7.20 del suo sistema operativo FRITZ!OS, arricchito con oltre 100 aggiornamenti e miglioramenti per quanto riguarda WiFi Mesh, smart home e telefonia. In particolare, per quanto riguarda la tecnologia wireless sono stati integrati nuovi supporti di sicurezza, come la WPA3, e nuove opzioni per la gestione degli accessi su tutta la rete. “Per le telefonate è stato, invece, inserito il supporto di nuovi standard per la trasmissione vocale crittografata, mentre per quanto riguarda le connessioni Vpn abbiamo incrementato la velocità di trasmissione, arrivando a triplicarla” spiega Cicculli, precisando che con il nuovo sistema operativo, AVM ha anche ampliato lo spettro e la configurazione dei dispositivi smart home supportati. In sviluppo, ci sono poi una serie di prodotti di nuova generazione, basati sugli standard WiFi 6 e 5G. “Da qui all’inizio del prossimo anno saranno tante le novità che ci accompagneranno con l’obiettivo di continuare a offrire ai nostri clienti il massimo delle performance e della customer experience” conclude Cicculli.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Tutto per un lavoro da remoto sicuro e protetto

Speciale

L'importanza della collaboration nella "nuova normalità"

Speciale

Remoto sicuro, senza paura. Disinnescare l’allarme sicurezza sullo smart working e aiutare le imprese a ripartire… davvero.

Speciale

WatchGuard-Symbolic, il valore della piattaforma unificata di sicurezza

Speciale

Potenziare la cyber security con l'analisi comportamentale

Calendario Tutto

Mag 13
IDC Future of Digital Infrastructure Digital Forum 2021
Mag 13
ESET CLOUD OFFICE SECURITY: La protezione all-in-one per tutte le applicazioni Microsoft 365
Mag 13
Come gestire i dati non strutturati in modo agile e flessibile: Ottimizzare la gestione su dispositivi NAS, file server e object storage
Mag 13
MySQL Day 2021 Digital Edition
Mag 13
TP-Link - OMADA SDN Soluzione Cloud Business Wireless & Networking
Mag 13
Work from Home – Lab Series: come utilizzare i Remote Desktop Services per accedere, da remoto, in sicurezza, alle risorse aziendali
Mag 13
Dynamics 365 Sales la gestione del processo di vendita e la relazione con i clienti
Mag 13
Perché passare a Libraesva: vantaggi e special promo
Mag 14
Systematika Security Day

Magazine Tutti i numeri

ChannelCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche