LG abbandona il mercato smartphone

La data fatidica è il 31 luglio 2021. L’uscita dalla produzione e dalla vendita di smartphone permetterà all’azienda di focalizzarsi maggiormente sui veicoli elettrici, IoT e le soluzioni B2B. LG continuerà a fornire aggiornamenti del sistema operativo dei suoi smartphone per 3 anni dal momento del lancio dei relativi prodotti.

Vendor
Il mercato smartphone è da tempo considerato "problematico" per chi non può disporre della capacità produttiva in larga scala e ingenti risorse finanziarie da continuare a immettere nella ricerca e sviluppo. Inoltre, ormai sono 5 i brand che fanno la parte del leone in questo specifico mercato e per i cosiddetti "others" è sempre più difficile crescere. In questo si può leggere l'annuncio di LG relativo all’uscita dal mercato della telefonia che avverrà entro la fine di luglio 2021. Contestualmente LG ha annunciato che gli smartphone premium LG, lanciati dal 2019 in poi, riceveranno fino a tre versioni del sistema operativo Android a partire dall’anno di lancio del modello.

La decisione strategica di LG di uscire dal settore della telefonia permetterà all’azienda di focalizzare maggiori risorse in altre aree di crescita come i componenti dei veicoli elettrici, i dispositivi connessi, la smart home, la robotica, l’intelligenza artificiale e le soluzioni B2B insieme a piattaforme e servizi. LG, come sottolinea una nota aziendale: "continuerà a valutare la possibile vendita di alcuni asset a seguito della chiusura delle proprie attività mobile".
La garanzia di tre aggiornamenti del sistema operativo si applica ai telefoni LG premium rilasciati dal 2019 in avanti (serie G, serie V, VELVET, Wing). Alcuni modelli della serie K 2020, invece, riceveranno due aggiornamenti del sistema operativo.
LG inoltre continuerà a produrre smartphone durante il secondo trimestre per soddisfare gli obblighi contrattuali nei confronti di operatori e partner. Ciò significa che sarà ancora possibile acquistare i telefoni LG attualmente in gamma e che il servizio clienti e gli aggiornamenti di sicurezza continueranno a essere forniti ancora per un determinato periodo di tempo per alcuni dispositivi.
Ci si aspetta che la graduale chiusura del business sia completata entro il 31 luglio anche se alcuni dei modelli attualmente in gamma potrebbero essere ancora disponibili oltre questa data.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Allarme sovrapposizione e accumulo di soluzioni di sicurezza, Come aiutare le imprese a rivolvere il rompicapo della complessità.

Speciale

Il perimetro digitale senza confini: serve visibilità completa e pervasiva

Speciale

Uffici “ibridi” e modalità di lavoro “fluida”: come costruire una sicurezza “spaziale” ed evitare blocchi?

Speciale

Flessibili e lontani da possibili guai causati da attacchi informatici? Guai con i ransomware?

Speciale

Programmi di canale

Calendario Tutto

Ott 20
Think Summit Italy - 20 ottobre
Ott 20
Microsoft CSP: Incentivi per i Partner: istruzioni per l’uso
Ott 20
Red Hat OpenShift + Veeam Kasten K10 = La soluzione per le applicazioni Kubernetes con la protezione dei dati assicurata!
Ott 20
Verso un nuovo scenario lavorativo: sfide e soluzioni nell'era hybrid workforce
Ott 21
Omnicanalità e Customer Experience – Come stanno cambiando i modelli di vendita e come la tecnologia Newland può aiutare a gestirli
Ott 21
Think Summit Italy - 21 ottobre
Ott 21
Azure Cognitive Services
Ott 21
Cloud ad alta velocità: la base della vera Trasformazione Digitale
Ott 22
Lenovo, Semplifica l'uso dell'AI

Magazine Tutti i numeri

ChannelCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche