Cybersecurity, ICOS distribuisce i prodotti Odix

La tecnologia brevettata di odix, denominata True Content Disarm and Reconstruction (True CDR), elimina il codice malevolo dai file più comunemente utilizzati adottando un approccio innovativo. Contrariamente alle pratiche basate sull’individuazione del codice dannoso, odix mira a ricostruire una copia “malware-free” dei file infetti, attraverso specifici algoritmi dedicati a ciascuna tipologia di file.In questo modo i clienti possono disporre di una soluzione end-to-end contro attacchi conosciu

Distributori
Il distributore ferrarese ICOS continua nella sua opera di scouting nel segmento "cybersecurity" e annuncia di aver siglato un accordo di distribuzione con odix, azienda che opera nell’ambito delle soluzioni di Content Disarm and Reconstruction, progettate per prevenire i cyber-attacchi basati su malware. L’accordo include il mercato italiano e la regione DACH (Germania, Austria e Svizzera).

La tecnologia brevettata di odix, denominata True Content Disarm and Reconstruction (True CDR), elimina il codice malevolo dai file più comunemente utilizzati adottando un approccio innovativo. Contrariamente alle pratiche basate sull’individuazione del codice dannoso, odix mira a ricostruire una copia “malware-free” dei file infetti, attraverso specifici algoritmi dedicati a ciascuna tipologia di file.
In questo modo i clienti possono disporre di una soluzione end-to-end contro attacchi conosciuti e sconosciuti, inclusi virus, ransomware, APT e attacchi Zero-day.

Grazie a questo accordo ICOS aggiunge un importante tassello ad un portfolio di cybersecurity sempre più ricco di soluzioni di nuova concezione, progettate per rispondere a minacce che si fanno via via più frequenti e sofisticate. “E’ sempre più difficile tenere il passo del cyber-crimine ricorrendo a tecnologie consolidate. Per questo sono particolarmente lieto di collaborare con un’azienda che ha scelto di contrastarne l’azione adottando un approccio decisamente innovativo. Le soluzioni odix ampliamo le opzioni a disposizione dei CISO per fronteggiare le nuove minacce, e forniscono ai partner un interessante possibilità per differenziare la propria offerta. Su queste basi la partnership con odix non mancherà di regalarci numerose, reciproche soddisfazioni" ha commentato Federico Marini, Managing Director di ICOS, a margine dell’accordo.
Il Dr. Oren Eytan, fondatore e CEO di odix, ha affermato: "Grazie alla sua esperienza nella distribuzione di prodotti dinamici di cybersecurity, unita alla gamma innovativa di soluzioni anti-malware offerta da odix, siamo certi di poter migliorare la sicurezza delle imprese in tutta Italia".
ICOS opererà di concerto con il vendor per sviluppare una rete di partner attiva su tutto il territorio nazionale. Ad essi il distributore offrirà l’intera gamma di servizi a valore aggiunto, che includono affiancamento di tipo commerciale e tecnico di prevendita, formazione e supporto marketing per l’individuazione e creazione della domanda.
Per maggiori informazioni su odix è possibile visitare odi-x.com

Informazioni su odix odix è un leader affermato nell’ambito della cybersecurity, specializzato nella tecnologia Content Disarm and Reconstruction (CDR). Fornisce soluzioni di sicurezza informatica preventiva ad aziende di tutte le dimensioni. La tecnologia odix impedisce l’introduzione di malware nelle reti delle organizzazioni, rimuovendo tutto il codice dannoso da un'ampia gamma di tipologie di file. Con un approccio unico nel suo genere, odix protegge i file da attacchi sconosciuti laddove le soluzioni legacy non si dimostrano all'altezza. Le soluzioni odix sono considerate affidabili da aziende in diversi settori come industriale, finanziario, assicurativo, governativo e altri. odix opera dalla sua sede centrale in Israele e dagli uffici regionali negli Stati Uniti e in Europa.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche