Wildix, il 24 gennaio va in scena l'UCC Summit 2022

Al motto 'Più potere al canale e un brand di successo da sfruttare' andrà in onda per la seconda volta in virtuale l'edizione 2022 dell'evento che illustra a Managed Service Provider e System Integrator le novità di mercato e le nuove tendenze tecnologiche

Vendor
Il 24 gennaio prossimo si terrà l'edizione 2022 dell'UC&C Summit 2022 powered by Wildix di fronte a una platea collegata via streaming di Managed Service Provider e System Integrator, a cui il vendor presenterà le novità del mercato e le nuove tendenze tecnologiche.
Per la seconda volta il Summit sarà virtuale, dopo il successo del primo evento dello scorso anno, dopo molte edizioni in presenza.
Ai centinaia di professionisti collegati via streaming online, Wildix racconterà le ultime trasformazioni del mercato e svelerà le ultime novità del brand.steve osler ucc summit 2020
Steve Osler, CEO e co-fondatore di Wildix
Al centro dell'evento due argomenti principali: l'importanza del Canale come valore aggiunto per i clienti e la forza di un marchio globale nella chiusura delle trattative.
"Quest'anno più che mai, il settore UC&C ha sofferto dell'eliminazione del Canale nel processo di vendita", dichiara Steve Osler, CEO e co-fondatore di Wildix, "il che è interamente dovuto ai grandi player e venditori, che riducono i Managed Service Provider e i System Integrator a semplici agenti e si tengono i loro clienti. Questo evento è un potente contrattacco a questa tendenza". "Durante l'UC&C Summit, presenteremo la magia della tecnologia WebRTC e React Native," aggiunge Dimitri Osler, CTO e co-fondatore di Wildix. "Inoltre, per la prima volta, abbiamo realizzato un formidabile pacchetto a interfaccia unica per permettere alle persone di utilizzare tutto il meglio di UC&C da un'unica piattaforma intuitiva."

L'importanza del marketing e del supporto alle vendite
Il marketing e il supporto alle vendite rappresentano pilastri fondamentali della proposta di Wildix ai partner, come sottolinea Alberto Benigno, CSO di Wildix, ricordando l'importanza di una solida relazione tra il vendor e il professionista: "Il tema di questo Summit sarà un'altra occasione per rafforzare la nostra premessa: Gli MSP e i System Integrator devono essere riconosciuti per il loro ruolo fondamentale nel supportare i clienti e fornire soluzioni tecnologiche".dimitri osler
Dimitri Osler, CTO e co-fondatore di Wildix
Da parte sua Emiliano Tomasoni, CMO di Wildix, rimarca i vantaggi per un partner di potersi affidare a un brand mondiale: "Essere parte di un'azienda conosciuta a livello mondiale è un enorme punto di valore quando si tratta di espandere i mercati e le aziende. In Wildix lavoriamo duramente per aiutare i nostri Partner a crescere su questo fronte".
Wildix vanta una soluzione di Unified Communications orientata al 100% alla vendita. Fondata nel 2005 dai fratelli Osler, due giovani imprenditori con un solido background in informatica e ingegneria, l'azienda aiuta le aziende a crescere con prodotti sicuri, offrendo un booster per ogni passo del customer journey. Ad oggi oltre un milione di utenti attivi nel mondo si affidano alla soluzione di comunicazione di Wildix e migliaia di aziende in 135 paesi hanno ottenuto significativi risparmi sui costi, processi aziendali più snelli e l'accesso a nuovi strumenti di business che garantiscono un ROI positivo.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche