WhatsApp, cosa fare per essere sicuri del vostro account

Da Kaspersky Lab alcuni suggerimenti per restare protetti e scoprire se il vostro account WhatsApp è stato compromesso.

Mercato
Qualche ora fa si è diffusa lanotizia di una vulnerabilità che riguarda WhatsApp. A questo propositoVictor Chebyshev, Anti-malware Expertdi Kaspersky Lab, ha rilasciato un commento insieme ad alcuni suggerimenti per restare protetti e scoprire se si è stati infettati.
“Le informazioni disponibili mostrano che un attaccante potrebbe eseguire un codice arbitrario all’interno dell’applicazione WhatsApp, ottenendo l’accesso a una vasta gamma di dati conservati nella memoria del device, come l’archivio della corrispondenza, della videocamera e del microfono. Le ultime informazioni indicano che gli attaccanti hanno usato diverse vulnerabilità, comprese le vulnerabilità zero-day per iOS e che si è trattato di un attacco a più stadi, che ha permesso agli attaccanti di entrare nei device installando su di essi un’applicazione spyware. Dato che queste vulnerabilità sono state apparentemente sfruttate sia su device Android che su dispositivi iOS sono molto pericolose. Sollecitiamo tutti gli utenti a fare attenzione e a installare appena possibile ogni nuovo aggiornamento software in grado di bloccare le vulnerabilità sfruttate dal malware”.

Cosa fare per essere al sicuro e come sapere se si è stati infettati?

Controllate se il vostro account WhatsApp è aggiornato – le seguenti versioni sono vulnerabilihttps://m.facebook.com/security/advisories/cve-2019-3568
Installare una soluzione di cybersicurezza mobile (come Kaspersky Mobile Antivirus: AppLock & Web Security) per controllare se il vostro dispositivo è sicuro.
La soluzione antivirus rileverà la presenza di un eventuale malware nel device.
 In alcuni casi, il vostro antivirus potrebbe non essere in grado di rimuovere i file malevoli dai vostri dispositivi; in questi casi, dovete eseguire un reset del device e ripristinare le impostazioni di fabbrica. Subito dopo, dovrete installare nuovamente la soluzione antivirus per controllare se la procedura di reset sia riuscita a rimuovere tutte le tracce del malware.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Allarme sovrapposizione e accumulo di soluzioni di sicurezza, Come aiutare le imprese a rivolvere il rompicapo della complessità.

Speciale

Il perimetro digitale senza confini: serve visibilità completa e pervasiva

Speciale

Uffici “ibridi” e modalità di lavoro “fluida”: come costruire una sicurezza “spaziale” ed evitare blocchi?

Speciale

Flessibili e lontani da possibili guai causati da attacchi informatici? Guai con i ransomware?

Speciale

Programmi di canale

Calendario Tutto

Ott 20
Think Summit Italy - 20 ottobre
Ott 20
Microsoft CSP: Incentivi per i Partner: istruzioni per l’uso
Ott 20
Red Hat OpenShift + Veeam Kasten K10 = La soluzione per le applicazioni Kubernetes con la protezione dei dati assicurata!
Ott 20
Verso un nuovo scenario lavorativo: sfide e soluzioni nell'era hybrid workforce
Ott 21
Omnicanalità e Customer Experience – Come stanno cambiando i modelli di vendita e come la tecnologia Newland può aiutare a gestirli
Ott 21
Think Summit Italy - 21 ottobre
Ott 21
Azure Cognitive Services
Ott 21
Cloud ad alta velocità: la base della vera Trasformazione Digitale
Ott 22
Lenovo, Semplifica l'uso dell'AI

Magazine Tutti i numeri

ChannelCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche