googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

Canale IT in Italia, i risultati dell'effetto lockdown sul settore

Nel periodo tra la 9 e la 25esima settimana dell'anno alcune categorie IT hanno accelerato la loro performance positiva grazie all'affermarsi di fenomeni come il lavoro da remoto e l'istruzione a distanza, mentre altre hanno sofferto. In Italia nel complesso, il canale della distribuzione IT è cresciuto del + 20%

L’analista di mercato Context prosegue nell’attenta osservazione dell’andamento del mercato in relazione al blocco dovuto all’emergenza Covid-19.
Come più volte detto, l'intensificarsi delle attività di lavoro da remoto e di istruzione a distanza ha contribuito a incrementare le vendite in più categorie di prodotti. L'Italia è stata uno dei primi paesi in Europa colpiti dalla pandemia, e uno dei primi a imporre rigidi blocchi che hanno favorito questi fenomeni.
Tutto ciò ha determinato un picco nella domanda di notebook, risultata la categoria più venduta e una delle più in rapida crescita, registrando tra la settimana 9 e la 25 una crescita del fatturato del 62,1% su base annua. Altre categorie ‘over performer' del periodo sono stati i tablet (+ 64%), le cartucce a getto d'inchiostro (+ 11,3%), i servizi (+ 9,4%), le cuffie (+ 54,5%) e il software di sicurezza (+ 30,2%). Sebbene la crescita delle entrate degli smartphone sia diminuita durante i primi giorni di blocco, questa rjmane la categoria con le maggiori entrate, tornata a una crescita positiva durante la settimana 19-25 (37,2%) grazie all’allentamento delle misure restrittive durante la "Fase due".
smartworkingok
Segno meno
D’altro canto, se il blocco ha favorito alcune categorie ne ha anche penalizzate altre: le vendite di desktop hanno continuato a crollare dall'inizio dell'anno precipitando di un ulteriore 29,8% dalla settimana 19 a 25 a causa dell’affermarsi dei fenomeni sopra descritti, come il lavoro da remoto e la scuola a distanza. Anche le vendite di toner (-20,8%) stanno soffrendo poiché molti uffici sono ancora chiusi. Sul fronte del display, le categorie di prodotti digital signage come i display di grande formato hanno registrato un calo dei ricavi del -38% durante le sette settimane della seconda fase, poiché molti consumatori hanno continuato a rimanere a casa e le attività commerciali sono rimaste chiuse.
remotelearning
La distribuzione cresce
In generale, la notizia positiva è che il canale della distribuzione IT nel complesso è cresciuto del + 20% in Italia durante la settimana 19-25. "Per il futuro, prevediamo che il lavoro da remoto così come i diversi tipi di studio continuino a offrire ottimi risultati mentre i dipendenti e ragazzi rimangono a casa durante l'estate", ha affermato Isabel Aranda, Country Manager per l'Italia di CONTEXT. "Anche se non è ancora chiaro come sarà la fase di Back to School quest'anno in Italia, possiamo aspettarci che la domanda di notebook, tablet e prodotti di consumo come le cartucce di inchiostro rimanga forte nei prossimi mesi."
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche