googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

Oracle, con il cloud crescita in doppia cifra

Il business legato al cloud cresce del 26 percento, per un valore di 670 milioni di dollari andando a rappresentare il 7 percento del fatturato complessivo del gruppo di Ellison.

Vendor
Per Oracle Il fatturato del secondo trimestre dell'anno fiscale si chiude con buone e cattive notizie.
Le  buone notizie:
  • l'espansione del cloud che rispetto all'analogo trimestre del precedente anno fiscale registra una crescita del 26% per un valore di fatturato pai a 649 milioni di dollari andando così a pesare per il 7% del giro d'affari complessivo del gruppo.
...e le cattive notizie:
  • soffre il business tradizionale, dove il fatturato di nuove licenze software diminuisce del 18% raggiungendo un valore di 1,68 miliardi di dollari,
  • si comprime il valore di servizio legato al business on-premise, -1,8%, percentuale contenuta ma che in valori assoluti si traduce perdita di un certo valore essendo questa dimensione del valore di quasi 5 miliardi di dollari,
  • ulteriore declino del 16% del business dall'hardware che nel trimestre genera 1,12 milardi di dollari.
  • contrazione degli utili nella misura del 12% (nel precedente quarter era stata del 20%)
cloud-oracle.jpg
Sommando guadagni e perdite il fatturato trimestrale chiude a - 6%, passando da 9,6 miliardi di dollari a 8,99 miliardi, performance che risulta più contenuta se si considera l'efetto valuta e il conseguente rafforzamento del dollaro verificatosi nel trimestre di riferimento (al netto delle dinamiche valutarie la perdita si ridurrebbe al 3%).
Oracle si attende una super crescita nel corso del 2016 della componente cloud. Significa che a fine del 2017 il fatturato as a service di Oracle potrebbe andare a eguagliare, in termini di nuove licenze, quello associato al business del software on premise.
Una volta raggiunta la parità tra vecchio e nuovo  la profittabilità dell'offerta complessiva potrebbe migliorare? Probabilmente non nel breve periodo, considerato che si andasse a ridurre progressivamente fatturato e utili dei servizi a supporto del lincensing tradizionale la performance del cloud, pur ecellente, non sarebbe sufficiente a contrabilanciare in valore assoluto le perdite correnti. Ma tutto può succedere.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche