Netgear protegge la rete estesa

Il vendor lancia Armor, nuova soluzione di sicurezza che si installa direttamente sul router. Questa protegge tutti i dispositivi dai potenziali attacchi.

Prodotti

Il nome Netgear è legato principalmente all’hardware per il networking, mentre l’azienda americana offre anche soluzioni software come Armor che consente di proteggere tutti i dispositivi presenti nella LAN. Come ha evidenziato Ivan Tonon, Regional Sales Director Italy & Spain di Netgear, “viviamo in una casa sempre più connessa. il numero di dispositivi connessi al router è almeno il doppio di un paio di anni fa, forse il quadruplo di 5 o 6 anni fa. Ormai è tutto connesso, non parliamo solamente dei classici PC, smartphone o TV ma anche di tutta quella parte di domotica, compresi gli elettrodomestici”.

Bisogna considerare che ogni dispositivo che si collega alla rete WiFi e quindi a Internet, se non protetto può essere paragonato a una finestra di casa lasciata aperta. I malintenzionati vanno solitamente a cercare quel dispositivo su cui non si può montare un antivirus per accedere al router e quindi al PC o al NAS che contiene tutti i dati. “Oggi è impossibile proteggere tutti i dispositivi presenti nella nostra rete, di conseguenza noi abbiamo pensato di inserire una soluzione di sicurezza direttamente sul router. Questa soluzione si chiama Armor e protegge tutti i dispositivi dai potenziali attacchi. Per prima cosa notifica se viene collegato un nuovo apparecchio e controlla subito se possiede il firmware aggiornato e se è protetto con una password sicura. Poi cerca di capire il tipo di dispositivo e il suo funzionamento. Se si tratta di un apparecchio che si deve collegare a un determinato server, Armor avverte se si connette a uno differente e interrompe il collegamento. Ovviamente ci sono delle white/black list da gestire” evidenzia Ivan Tonon.

Questo sistema si basa sul motore sviluppato da BitDefender, una delle più importanti società per la sicurezza informatica. Con Armor viene inoltre fornito l’antivirus classico di questo vendor che può essere installato sui personal computer. Ricordiamo che per il primo anno Armor è gratuito.

"Cosa succede quando il mio smartphone non è agganciato al router domestico ma a un hotspot pubblico e potrebbe quindi essere esposto alle minacce degli hacker? Fortunatamente Armor offre anche un servizio di VPM, di conseguenza la nostra app installata sullo smartphone crea un tunnel virtuale (VPN) che lo collega al router Netgear per affacciarsi a Internet” ha concluso il Regional Sales Director Italy & Spain di Netgear.



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter